Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site
  • SANITà, PROGETTO COMUNE ALL'ATTACCO: "MAGGIORANZA ARROGANTE ED IRRESPONSABILE"

    13710513 1755133461422428 8793601836459992680 o

    Ieri, 12 luglio 2019, si è tenuto il Consiglio Comunale straordinario sulla Sanità chiesto in data 27 febbraio 2019 dal gruppo consiliare di opposizione “Progetto Comune”. Nonostante l’argomento meritasse un atteggiamento unitario e conciliante nell’interesse di un intero territorio, l’arroganza del Sindaco e della Presidente del Consiglio, tendenti più all’attacco personale che ad un atteggiamento  attivamente propositivo, ha costretto i consiglieri di opposizione ad abbandonare l’aula prima della conclusione del Consiglio stesso. 

    A fronte di un ordine del giorno che prevedeva  la discussione sulla Sanità altosangrina alla presenza dei Sindaci del territorio, Caruso ha imposto la votazione su un documento preconfezionato e non condiviso che prescinde totalmente dagli interventi e dalle proposte di integrazione dei consiglieri di opposizione e dei Sindaci invitati e intervenuti. Un documento che nessuno aveva letto. Forse solo Sindaco e Presidente del Consiglio.

    Leggi tutto
  • SANITà, PROGETTO COMUNE DEPOSITA RICHIESTA UFFICIALE.

    "RITIRATE LA DELIBERA APPROVATA IN CONSIGLIO E CONVOCATE LA COMMISSIONE SANITà. LE PROPOSTE UNITARIE SI CONDIVIDONO, NON SI IMPONGONO."

     

    WhatsApp Image 2019 07 16 at 12.32.59

     

    Leggi tutto
  • sanità, il consiglio comunale di castel di sangro convocato a l'aquila

    11879118 1487357098230316 7791501802384934035 o

    progetto comune: "fatto positivo che va nella direzione giusta. verificheremo volontà di migliorare la sanità per i cittadini"

    L'incontro convocato lunedì a L'Aquila dall'assessore regionale alla sanità, cui parteciperà l'intero consiglio comunale di Castel di Sangro, è innanzitutto una buona notizia per il territorio, oltre che il riconoscimento del ruolo e dell'impegno che il consiglio comunale della nostra città - pur nella sua dialettica tra maggioranza e opposizione - ha avuto e dovrà avere nella delicata e difficile gestione del tema sanitario. Attendiamo di incontrare l'assessore fiduciosi che si possa aprire una fase di vera e trasparente condivisione con le istituzioni regionali, con l'obiettivo, che crediamo comune, di garantire la salvaguardia ed il potenziamento dell'Ospedale di Castel di Sangro e della sanità sul territorio, da troppo tempo messi in discussione.

    Leggi tutto
  • Videosorveglianza: Progetto Comune scrive al Comitato Imprenditori

    Al Comitato Imprenditori di Castel di Sangro

    Carissimi,

    da molti mesi nella nostra città si percepisce una crescente esigenza di sicurezza, a seguito dei furti e delle attività criminali che hanno creato un clima di giusta preoccupazione da parte dei cittadini. Come noto, fin da subito abbiamo accolto l'iniziativa, sostenuta con grande determinazione anche dal vostro Comitato, di chiedere la realizzazione di un impianto di videosorveglianza cittadino, con l'obiettivo di contribuire alla prevenzione e alla repressione dei reati. Abbiamo quindi favorito, anche in sede di consiglio comunale, l'adozione delle misure e delle iniziative necessarie ad avviare questo importante investimento, per dare una risposta rapida, concreta ed efficace alle ansie e alle preoccupazioni dei cittadini.

    Il confronto pubblico e politico è stato sempre improntato alla massima condivisione intorno a questo comune obiettivo. Per questo da molti mesi chiediamo all'amministrazione comunale di individuare le risorse economiche necessarie a realizzare l'impianto, non potendo contare, almeno per il momento, né sull'iniziativa da parte della società CPL Concordia né sul finanziamento da parte del Governo. Lo abbiamo fatto convinti di interpretare ancora una volta anche il vostro impegno e il sentimento collettivo di tutti i Castellani.

    Leggi tutto

politica e palazzo

Emergenza Ospedale. Aggiornamenti.

L'INCONTRO DEI RAPPRESENTANTI DI PROGETTO COMUNE E DEL PD CON L'ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITA' SILVIO PAOLUCCI.

In seguito ai recenti avvenimenti che hanno visto l’ennesima azione volta al depauperamento del Presidio Ospedaliero di Castel di Sangro, i Consiglieri di “Progetto Comune” hanno ritenuto opportuno un immediato incontro politico con i vertici regionali, al fine di trovare la strada migliore per sospendere quei provvedimenti scellerati che hanno voluto l’interruzione delle attività legate alla chirurgia, ortopedia, traumatologia. Il confronto con l’Assessore alla Sanità Silvio Paolucci si è svolto in Regione, anche grazie all’interessamento del coordinatore del circolo PD di Castel di Sangro, Gaetano Biasella, presente egli stesso insieme al consigliere comunale Raffaella Dell’Erede.

Leggi tutto

politica e palazzo

Ospedale: i consiglieri di “Progetto Comune” chiedono ai vertici un’adeguata riorganizzazione aziendale.

Siamo alle solite. Con provvedimento non annunciato e, d’altra parte, immediatamente esecutivo, viene sospesa l’attività chirurgica dell’unità operativa di ortopedia, traumatologia, chirurgia generale. Un ulteriore atto messo in essere da dirigenti che non fanno il bene di alcun territorio, nemmeno il proprio.

Da tempo si soffre, a Castel di Sangro: un pronto soccorso che chiede un riconoscimento ufficiale affinché diventi vero e proprio presidio del servizio di emergenza-urgenza; la carenza di cardiologi con il conseguente servizio ridotto; la trasversalizzazione di dipartimenti con Sulmona che, anziché implementazione della rete, è stata intesa come: un presidio ospedaliero (quello di Castel di Sangro) a servizio del Presidio di Sulmona, secondo le necessità di quest’ultimo. La carenza di anestesisti, nonostante un concorso già avviato, ha determinato la ridotta attività chirurgica a Castel di Sangro. I medici disponibili, per questo ed altri reparti, devono prestare il loro operato a Sulmona, salvo incentivi. 

Leggi tutto

politica e palazzo

CASTEL DI SANGRO SERVIZI SRL: UN FUTURO INCERTO

Francesco MapelliDI FRANCESCO MAPELLI

Orizzonti incerti per la famigerata società comunale. Dopo la débacle di bilancio registrata alla fine del 2014 con una perdita di 223.467,55 euro, la tranquillità dell’amico Pallotta, incolpevole guidatore di questo traballante carrozzone, rischia di essere, ancora una volta, minata dalle misure, ormai divenute stringenti, del legislatore nazionale (Piano Cottarelli) e sembra quindi destinata a rimanere una chimera. Misure che prevedono una riduzione sostanziale e sensibile di tutte le società partecipate da enti locali, le quali non rispettino determinati requisiti. In particolare, il comma 611, art. 3 della legge n.190/2014, recita testualmente alla lettera “a”: “Eliminazione delle società e delle partecipazioni societarie non indispensabili al perseguimento delle proprie finalità istituzionali, anche mediante messa in liquidazione o cessione”. Lo stesso intento è ravvisabile nella recentissima “Riforma Madia - Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica sulle partecipate”, art. 4 comma 1: “Le amministrazioni pubbliche non possono, direttamente o indirettamente, costituire società aventi per oggetto attività di produzione di beni e servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprie finalità istituzionali, né acquisire o mantenere partecipazioni, anche di minoranza, in tali società”. È indubbio che tale vincolo rappresenti, al momento, un ostacolo apparentemente insormontabile per l’ex assessore e più specificatamente per la società che rappresenta.

Leggi tutto

società

la persona diversamente abile

Alessandra Fisco BNDI ALESSANDRA FISCO

Il “sociale” è, in generale, un interesse collettivo che unisce i consociati facenti parte di una comunità più o meno ampia, articolata in gruppi di età e culture diverse. In alcuni paesi più piccoli, come nel mio, il “sociale” è trattato poco e spesso anche in maniera inadeguata; forse a causa di una diffusa forma mentis poco allenata all’esercizio della visione dell’individuo come soggetto capace di compiere determinate azioni che rientrano nella normale quotidianità. Mi spiego meglio riportando, come esempio, il caso di cui sono protagonista io.

Leggi tutto

associazione

dalla parte delle donne

Sabato 28 e domenica 29 maggio, organizzata dall’Associazione Progetto Comune, si terrà una due giorni dedicata alla prevenzione delle malattie oncologiche della donna. Il programma prevede un convegno presso il Teatro Tosti, con inizio alle 15:30 e vedrà la partecipazione di personalità di spicco del mondo sanitario abruzzese, seguita dalla testimonianza di nostre concittadine. Al termine dell’incontro, la Compagnia Arti e Spettacolo metterà in scena “Antigone / Metamorfosi di un mito”, di Serena Gaudino, interpretato da Tiziana Irti.

Domenica mattina, “camminata in Rosa” a partire dalle 9:30 presso i giardini comunali e, al rientro, ristoro preparato dall’associazione ADVIS.

Due giorni per la condivisione, per la speranza, per la vita.

Considerata l’importanza e l’estrema attualità dell’argomento, si invita la cittadinanza a partecipare numerosa.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Maggio in Rosa

 

società

L’Altosangro incontra Paolucci e Tordera

Nei locali della comunità montana si è svolto ieri, 20 aprile, il gremitissimo confronto fra i cittadini del territorio altosangrino e l’assessore regionale alla sanità, Silvio Paolucci, affiancato dal neodirettore della Asl 1, Rinaldo Tordera. Dopo le introduzioni di rito, il direttore Tordera è stato il primo a parlare, puntando l’attenzione sulla volontà, da parte della direzione della Asl 1, di non fare differenze fra i cittadini della provincia: tutti devono avere pari dignità nell’assistenza sanitaria. Ha poi continuato dichiarando la necessità di una buona qualità del servizio sanitario da erogare nel nostro territorio, grazie al presidio ospedaliero e ai servizi distrettuali. A seguito dell’intervento del direttore, se ne sono susseguiti altri, da parte di operatori del settore, cittadini, politici locali (presenti numerosi sindaci). 

Leggi tutto

politica e palazzo

Nominata la Commissione Consiliare per la Sanità

Il Consiglio Comunale dell’8 aprile scorso ha visto l’istituzione della Commissione Consiliare per la Sanità. Ne fanno parte, per il gruppo di “Progetto Comune”, i consiglieri Diego Carnevale e Raffaella Dell’Erede. La maggioranza sarà rappresentata dai consiglieri Luciana Ettorre ed Umberto Murolo. Presidente Michela D’Amico.

Leggi tutto

politica e palazzo

Emergenza Ospedale. Avviso ai Cittadini.

Il gruppo consiliare di Progetto Comune, unitamente all’Associazione omonima, dando seguito a quanto affermato in sede di Consiglio Comunale in data 5 luglio 2016, informa i cittadini dell’Alto Sangro sulla manifestazione pro ospedale.

In seguito ai recenti incontri avuti in sede regionale circa l’attuale situazione sanitaria del nostro territorio e avendo avuto in quella sede notizia di un impegno della Regione nella risoluzione delle difficoltà del nostro presidio ospedaliero, si ritiene opportuno attendere qualche giorno affinché gli organi competenti possano dare risposte certe in merito, cui devono seguire azioni risolutive.

Successivamente ed entro la prossima settimana, il gruppo consiliare e l’Associazione Progetto Comune, si riserveranno ogni azione utile e opportuna in relazione alle decisioni prese dai vertici regionali e aziendali.

Il gruppo consiliare "Progetto Comune"

L'ASSOCIAZIONE "PROGETTO COMUNE"

viaggio all'interno delle band locali

Claudio Rondinella bnL’alba fluorescente del rock. Intervista ad Alberto Spicciolato, batterista degli ALAF
DI claudio rondinella

Come già annunciato nel precedente numero della nostra testata, inizia da qui il nostro viaggio virtuale che ci porterà attraverso la storia della musica nel nostro paese, raccontata da chi questa storia l’ha vissuta e scritta o, in questo caso, suonata. E questo viaggio inizia con il racconto del giovane batterista Alberto Spicciolato, castellano doc, classe 1989, già membro negli anni scorsi di numerose formazioni locali e che adesso tiene alto il nome della nostra fucina artistica militando dal 2012 nella band “A’ L’Aube Fluorescente”, una solida realtà musicale nata nella Valle Peligna e che grazie a due lavori in studio, esibizioni live in svariate regioni italiane e la massiccia diffusione sui social network si è affermata come una rivelazione tra i gruppi emergenti del loro genere. Oltre al già citato Alberto alla batteria, i componenti degli ALAF sono Jacopo Santilli alla voce e al basso e i due chitarristi Paride Sticca e Francesco Barnabei.

Leggi tutto

società

La discarica abusiva di Piana Santa Liberata

a cura del gruppo consiliare di progetto comune

Nello stesso momento storico in cui finalmente anche a Castel di Sangro – quasi in coda al gruppo dei Comuni italiani – comincia la stagione della raccolta differenziata “porta a porta”, la questione rifiuti torna prepotentemente alla ribalta, nel modo peggiore possibile.

articolo discarica

Nel corso del mese di aprile, informati da alcuni cittadini, i consiglieri comunali di Progetto Comune hanno potuto verificare l’esistenza – in località Piana Santa Liberata – di una pericolosa e particolarmente estesa discarica abusiva. Le tracce di pneumatici rinvenute nei pressi del sito, unitamente alla presenza di rifiuti interrati, segnalano un sistematico e attuale intervento umano, teso a occultare questa attività, evidentemente illegale e non autorizzata.

La quantità di materiale accumulato è senza dubbio rilevante e quel che più preoccupa è che soltanto una parte di esso sia visibile e affiori in superficie. Inoltre, anche in considerazione della contiguità del fiume Sangro, non si può che rilevare con grande allarme e apprensione la presenza di rifiuti speciali ad alto inquinamento ambientale, come elettrodomestici, batterie di automobili e lastre di amianto.

Per tutte queste ragioni, il gruppo consiliare di Progetto Comune ha ritenuto giusto segnalare con immediatezza questa situazione alle autorità competenti, prima fra tutte la procura generale dell’Aquila, attraverso un atto di denuncia contro ignoti per discarica abusiva, per consentire alla magistratura di accertare i fatti e le responsabilità dei reati che dovessero emergere nel corso delle indagini.

Leggi tutto

politica e palazzo

Bocche di Forli: storia di uno scandalo annunciato.

ArticolO a cura del gruppo Ambiente dell’Associazione Progetto Comune

L’impianto di Bocche di Forli, di proprietà della Comunità Montana dell’Alto Sangro, è stato costruito a partire dal 1989 ed è in funzione dal 1994. E’ costato complessivamente, insieme alla discarica, circa 15 miliardi di lire ed è stato costruito nell’ambito dei finanziamenti associati al “Progetto Speciale Parco Nazionale d’Abruzzo”, dato l’interesse dell’ente all’eliminazione delle discariche esistenti nei tredici comuni del comprensorio, pericolose per la fauna selvatica. E’ stato realizzato secondo i dettami dell’allora vigente D.P.R. n° 915 del 10.09.1982 per trattare e smaltire i rifiuti indifferenziati, che dovevano essere portati all’impianto, lavorati, ed in parte trasformati in compost. Gli scarti di lavorazione, chiamati “sovvalli”, dovevano essere depositati nella discarica adiacente. L’impianto ha prodotto nel corso dei primi anni compost scadente, in quanto derivato da rifiuti indifferenziati e non dal solo rifiuto organico. Invendibile, è rimasto in gran parte depositato in discarica. Nel 2009 la Regione Abruzzo, con la nuova Autorizzazione Integrata Ambientale, conferisce al polo di Castel di Sangro importanza di rilievo regionale, imponendo la conversione dell’impianto alla produzione di “compost di qualità” in linea con le direttive CEE. 

Leggi tutto

società

E il mercato dove lo metto ?

ambiente e territorio

Due anni di attesa. A tanto ammonta per Castel di Sangro il tempo fin qui intercorso per vedere il mercato settimanale nel suo nuovo luogo di vita.

Il famoso mercato del giovedì, un richiamo non solo castellano ma soprattutto in passato di respiro comprensoriale, era stato infatti indicato nel maggio 2014 come prossimo allo spostamento. Una volontà dell’allora maggioranza volta a “liberare” l’area mercatale posta nella sua quasi interezza su viale Vittoria Colonna e via Cavalieri di Vittorio Veneto.

Una delibera accolta con gioia dai residenti dopo oltre tre decenni d’attesa. Dal maggio 2014 ad oggi ne è però passata di acqua sotto i ponti castellani, ma nulla è cambiato. Un’attesa apparentemente ingiustificata se è vero che il 15 maggio di due anni fa la delibera fu approvata all’unanimità con la volontà specifica di realizzare cosi un complesso mercatale più ampio e meglio gestibile nell’area adiacente il supermercato Eurospin.

Leggi tutto

società

Dietrofront sul verde pubblico

La villa comunale resta ai Castellani 

Hanno vinto i cittadini. Hanno vinto tutti coloro che credevano e credono fortemente nella difesa del verde pubblico, nella conciliazione tra l’interesse privato, che nelle giuste forme va senz’altro favorito, e l’interesse pubblico, che deve essere il faro di ogni lungimirante azione amministrativa. Nella conferenza dei capigruppo di qualche giorno fa, la Presidente del consiglio comunale di Castel di Sangro ha comunicato al gruppo di Progetto Comune la decisione, da parte della maggioranza, di non riproporre la contestata delibera sulla valorizzazione del verde pubblico, che prevedeva un’ipotesi di concessione demaniale in piena villa comunale: una scelta giunta dopo lo stop al provvedimento chiesto in consiglio comunale dall’opposizione. 

Leggi tutto

politica e palazzo

Consiglio comunale, Progetto Comune propone il "baratto amministrativo".

Durante il consiglio comunale di venerdì 8 aprile, il gruppo di Progetto Comune ha presentato ufficialmente una proposta di regolamento per la gestione e la manutenzione dei beni comuni, che prevede, tra le altre cose, l'applicazione delle norme sul baratto amministrativo.

La proposta ha il preciso obiettivo  di perseguire il benessere della nostra comunità attraverso una  migliore cura e gestione dei beni comunali, finalizzate a incentivarne la fruizione collettiva e la conservazione per le future generazioni.

La caratteristica fondamentale degli accordi di collaborazione previsti dal regolamento è che i cittadini potranno ottenere esenzioni o agevolazioni fiscali, offrendo in cambio la propria disponibilità alla cura occasionale o continuativa degli spazi pubblici, che saranno individuati dall'amministrazione o proposti da cittadini o associazioni.

Leggi tutto

Altri articoli...

1848
testata giornalistica dell'Associazione "Progetto Comune"
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su :