Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site
  • SANITà, PROGETTO COMUNE ALL'ATTACCO: "MAGGIORANZA ARROGANTE ED IRRESPONSABILE"

    13710513 1755133461422428 8793601836459992680 o

    Ieri, 12 luglio 2019, si è tenuto il Consiglio Comunale straordinario sulla Sanità chiesto in data 27 febbraio 2019 dal gruppo consiliare di opposizione “Progetto Comune”. Nonostante l’argomento meritasse un atteggiamento unitario e conciliante nell’interesse di un intero territorio, l’arroganza del Sindaco e della Presidente del Consiglio, tendenti più all’attacco personale che ad un atteggiamento  attivamente propositivo, ha costretto i consiglieri di opposizione ad abbandonare l’aula prima della conclusione del Consiglio stesso. 

    A fronte di un ordine del giorno che prevedeva  la discussione sulla Sanità altosangrina alla presenza dei Sindaci del territorio, Caruso ha imposto la votazione su un documento preconfezionato e non condiviso che prescinde totalmente dagli interventi e dalle proposte di integrazione dei consiglieri di opposizione e dei Sindaci invitati e intervenuti. Un documento che nessuno aveva letto. Forse solo Sindaco e Presidente del Consiglio.

    Leggi tutto
  • SANITà, PROGETTO COMUNE DEPOSITA RICHIESTA UFFICIALE.

    "RITIRATE LA DELIBERA APPROVATA IN CONSIGLIO E CONVOCATE LA COMMISSIONE SANITà. LE PROPOSTE UNITARIE SI CONDIVIDONO, NON SI IMPONGONO."

     

    WhatsApp Image 2019 07 16 at 12.32.59

     

    Leggi tutto
  • sanità, il consiglio comunale di castel di sangro convocato a l'aquila

    11879118 1487357098230316 7791501802384934035 o

    progetto comune: "fatto positivo che va nella direzione giusta. verificheremo volontà di migliorare la sanità per i cittadini"

    L'incontro convocato lunedì a L'Aquila dall'assessore regionale alla sanità, cui parteciperà l'intero consiglio comunale di Castel di Sangro, è innanzitutto una buona notizia per il territorio, oltre che il riconoscimento del ruolo e dell'impegno che il consiglio comunale della nostra città - pur nella sua dialettica tra maggioranza e opposizione - ha avuto e dovrà avere nella delicata e difficile gestione del tema sanitario. Attendiamo di incontrare l'assessore fiduciosi che si possa aprire una fase di vera e trasparente condivisione con le istituzioni regionali, con l'obiettivo, che crediamo comune, di garantire la salvaguardia ed il potenziamento dell'Ospedale di Castel di Sangro e della sanità sul territorio, da troppo tempo messi in discussione.

    Leggi tutto
  • Videosorveglianza: Progetto Comune scrive al Comitato Imprenditori

    Al Comitato Imprenditori di Castel di Sangro

    Carissimi,

    da molti mesi nella nostra città si percepisce una crescente esigenza di sicurezza, a seguito dei furti e delle attività criminali che hanno creato un clima di giusta preoccupazione da parte dei cittadini. Come noto, fin da subito abbiamo accolto l'iniziativa, sostenuta con grande determinazione anche dal vostro Comitato, di chiedere la realizzazione di un impianto di videosorveglianza cittadino, con l'obiettivo di contribuire alla prevenzione e alla repressione dei reati. Abbiamo quindi favorito, anche in sede di consiglio comunale, l'adozione delle misure e delle iniziative necessarie ad avviare questo importante investimento, per dare una risposta rapida, concreta ed efficace alle ansie e alle preoccupazioni dei cittadini.

    Il confronto pubblico e politico è stato sempre improntato alla massima condivisione intorno a questo comune obiettivo. Per questo da molti mesi chiediamo all'amministrazione comunale di individuare le risorse economiche necessarie a realizzare l'impianto, non potendo contare, almeno per il momento, né sull'iniziativa da parte della società CPL Concordia né sul finanziamento da parte del Governo. Lo abbiamo fatto convinti di interpretare ancora una volta anche il vostro impegno e il sentimento collettivo di tutti i Castellani.

    Leggi tutto

alto sangro

Rischio sismico: la nostra situazione

Diego Carnevaledi diego carnevale

Mai come in questo periodo, per le note e tristi vicende, la sicurezza degli edifici è al centro dell’attenzione di tutti ed il timore legato al terremoto è un pensiero fisso per molti di noi. Il patrimonio edilizio italiano è per gran parte vetusto e inoltre quasi tutto il territorio nazionale è a rischio sismico. In particolare la dorsale appenninica dall’Emilia fino alla Calabria per poi arrivare alla Sicilia presenta la maggiore pericolosità legata ai fenomeni sismici.

Il rapporto Ance/Cresme del 2012 sullo “Stato del territorio Italiano” riporta che i circa 5.000 kmq della provincia dell’Aquila ricadono per metà in zona a rischio elevato con una popolazione di circa 190.000 abitanti, e per l’altra metà in zona a rischio medio con una popolazione di circa 120.000 abitanti. Tutto ciò significa che, nella sola provincia aquilana, circa 130.000 abitazioni e 18.000 edifici non residenziali ricadono in zone a rischio sismico elevato. Un numero enorme, considerando che si parla di un territorio con poco più di 300.000 abitanti, cioè appena lo 0,5% della popolazione italiana.

Leggi tutto

società

Si o no, sempre che si sappia il perché

Duccio Capannadi Duccio Capanna

È già da un po’ che ho deciso cosa votare, al referendum del 4 dicembre prossimo. Ma non ve lo dirò in queste righe, e se avete deciso di leggermi solo per saperlo potete tranquillamente voltar pagina, risparmiarvi la fatica e chiedermelo direttamente, magari davanti a una buona birra. Le connotazioni notoriamente trasversali di questa testata mi impediscono di farlo, non per divieto, ma per semplice buon senso. Però ho già deciso. L’ho fatto informandomi e leggendo attentamente quelle che di solito vengono chiamate, in maniera semplice e intuitiva, le ragioni del sì e del no. 

Leggi tutto

Castellani nel mondo

LE MIE PIZZE IN AMERICA

Di andrea di giulio

Ciao a tutti, lettori della rubrica “Castellani del Mondo”. Per me è un piacere raccontare la mia esperienza negli Usa. Mi chiamo Andrea, ho 28 anni, sono nato e vissuto a Castel di Sangro e faccio il pizzaiolo da quasi otto anni. Nelle ultime sette stagioni invernali ho lavorato a Roccaraso. Nell’anno appena trascorso, dopo aver valutato varie offerte di lavoro, ho deciso di cambiare aria e fare una nuova esperienza: zaino in spalla e direzione USA.

Leggi tutto

politica e palazzo

Gaffe di Caruso con i commercianti: solo in sette all’incontro con l’amministrazione

L’amministrazione comunale di Castel di Sangro ci ha ormai abituati a roboanti proclami sistematicamente smentiti dai fatti. La propaganda è ormai da tempo la vera cifra dell’azione di Caruso, lontano dalle vere esigenze dei cittadini. L’ultima beffa in ordine di tempo è toccata ai commercianti. Subito dopo aver presentato in consiglio comunale una fumosa proposta di delibera sul sostegno al mondo del commercio locale, l’amministrazione ha infatti provveduto a convocare una riunione con la categoria. Peccato che l’invito sia stato recapitato soltanto a pochi eletti, tagliando fuori buona parte del mondo del commercio castellano. All’appuntamento, infatti, erano presenti soltanto in sette. Una gaffe clamorosa, seguita da una inevitabile bufera che ha coinvolto il sindaco e gli assessori organizzatori, i quali evidentemente – quand’anche venisse loro riconosciuto il beneficio della buona fede – mostrano una incredibile ingenuità, che male si concilia con la responsabilità di governare una realtà importante e complessa come quella che caratterizza il mondo del commercio in riva al Sangro.

Leggi tutto

politica e palazzo

FRANZA O SPAGNA...?

Alfredo Fiorittodi Alfredo Fioritto

«Franza o Spagna purché se magna», è il triste proverbio coniato nel ‘500 (la frase è attribuita al Guicciardini) e conosciuto anche all’estero, che identifica quel carattere servile di molti italiani che, pur di avere un vantaggio personale, rinunciano alla libertà di avere una loro opinione, una loro dignità, una loro coerenza.

La storia, che purtroppo non è sempre maestra di vita, ci ricorda di quando i piccoli stati italiani (ducati, principati, signorie), incapaci di unirsi e gelosi delle loro autonomie, si alleavano con l’uno o l’altro potente straniero (Francia o Spagna, appunto) essendo sempre pronti a cambiare alleanza a seconda delle convenienze del momento. Nonostante un secolo e mezzo di unità nazionale e settant’anni di democrazia la tendenza al trasformismo, all’inchino al potente di turno è sempre in agguato. In termini attuali il proverbio può applicarsi a quelli che si inchinano al potente di turno cambiando volentieri idee e casacca in vista di un vantaggio personale.

Leggi tutto

società

PATRIMONIO URBANO

Alessandra Tesonedi ALESSANDRA TESONE

PALAZZETTO... CHE VERGOGNA !

Nei giorni 4 e 5 giugno si è svolta a Castel di Sangro una manifestazione che ha visto coinvolti oltre cento volontari provenienti da varie zone di Abruzzo e Molise. La manifestazione ha avuto come “teatro principale” il prato antistante il Palazzetto dello Sport di Castel di Sangro, dove è stato simulato l’allestimento del Centro Operativo Comunale (COC) che, in caso di calamità naturali, funge da cabina di regia di tutte le attività d’intervento, sotto la responsabilità diretta del sindaco del comune.

Leggi tutto

società

Dall’integrazione all’inclusione scolastica

Alessandra Fisco BNDI ALESSANDRA FISCO

Gli anni più lieti per me partono da quelli delle scuole medie, dove ho trovato un ambiente somigliante a quello della famiglia. Oltre ad attenermi alle regole dello studiare, ho vissuto esperienze positive che mi hanno arricchito la personalità. Del resto l’istituzione scolastica degli anni Settanta si proponeva proprio di assumere “il carattere di una comunità che interagisce con la più vasta comunità sociale e civica” (D.P.R. n. 416/1974), oltre che di quella familiare per tutti e per ciascun ragazzo. L’Italia, quasi unica nazione del mondo, voleva istruire e formare i portatori  di handicap con l’integrazione nelle classi comuni e non più nelle classi differenziali o nelle scuole speciali.

Leggi tutto

cultura

“Patini vivo nella sua Città”: l’iniziativa di Progetto Comune

marinellacristianaDI MARINELLA DI IANNI E CRISTIANA LA SELVA

C’era una volta un giovane castellano che, mandato a studiare Giurisprudenza a Napoli, seguendo le sue naturali inclinazioni più che le decisioni familiari si iscrisse all’Accademia di Belle Arti e, poi, alla facoltà di Lettere. Al momento della scelta della tesi il suo professore, conoscendo la sua provenienza, gli impose di studiare “L’arte di Teofilo Patini”. Pur preferendo gli impressionisti, o i contemporanei come Pollock, accettò la sfida che lo portò su una strada che non avrebbe più abbandonato. Quel ragazzo si chiama Cosimo Savastano.

Leggi tutto

associazione

Progetto Comune forma !

Francesco MapelliDI FRANCESCO MAPELLI

Buone notizie in arrivo per i professionisti del nostro comprensorio. Progetto Comune ha messo in cantiere, tra le varie iniziative, anche quella relativa all’organizzazione di eventi formativi accreditati presso i vari ordini professionali.

È da ricordare che la normativa che ha regolamentato la formazione obbligatoria degli esercenti professioni ordinistiche ha posto a carico degli stessi l’obbligo di conseguire un determinato ammontare di crediti formativi annui.

Conseguimento di crediti che è possibile solo a seguito di iscrizione e partecipazione ai vari corsi online e in loco che i vari enti formativi, con il placet degli ordini professionali, organizzano sul tutto il territorio nazionale. 

Leggi tutto

alto sangro

Ennesima beffa per il nostro Ospedale: adesso basta!

La Asl indaghi sulla procedura

«Veniamo oggi a conoscenza di un atto a nostro giudizio grave ed infondato. Con un provvedimento dell’11 novembre scorso, infatti, il capo dell’Unità Operativa Complessa di Ortopedia dei nosocomi di Castel di Sangro e Sulmona intima l’immediato trasferimento di un anziano over 65 affetto da frattura di femore dall’Ospedale di Castel di Sangro direttamente a Sulmona, saltando la preospedalizzazione nel nostro Presidio.

In un provvedimento che non riporta nemmeno un protocollo, si fa riferimento a norme ministeriali e regionali ma non si specifica quali esse siano. Questo significa che il capo dell’UOC, quando si tratta di questioni che coinvolgano l’ospedale di Castel di Sangro, si sente in diritto di agire senza l’assenso del capo dipartimento o del direttore sanitario o del direttore generale, oltretutto in una specialità di eccellenza del nostro presidio.

Leggi tutto

cultura

“PATINI VIVE NELLA SUA CITTÀ”: PROGETTO COMUNE PRESENTA IL PRIMO MUSEO VIRTUALE DI CASTEL DI SANGRO

Ventitré targhe nei luoghi che hanno ispirato le opere del pittore sangrino.

 

Castel di Sangro, 22 agosto 2016

È stato presentato sabato 20 agosto, presso il Teatro Tosti di Castel di Sangro, il progetto “Patini vive nella sua città”. Si tratta del primo “museo virtuale” della città che nel 1840 diede i natali a Teofilo Patini. Ventitré targhe installate nei luoghi che hanno fatto da sfondo alle tele del pittore, ciascuna delle quali contenente un QR-code che, una volta scansionato da smartphone o tablet, rinvierà al sito www.teofilopatini.org e permetterà di accedere ai contenuti informativi di ogni singola opera.                
Accanto a questo, prossimamente, sarà rilasciata l’app “Codice Patini”, disponibile gratuitamente su App Store e Google Play: l’applicazione consentirà di muoversi lungo il percorso patiniano attraverso un sistema di geolocalizzazione e di ottenere informazioni audio, video o scritte sull’artista, sull’opera e sulla storia di Castel di Sangro. Per finanziare il progetto, ciascuna targa è stata messa in vendita e acquistata da famiglie e singoli cittadini.

Leggi tutto

politica e palazzo

Residenze fittizie: eppure la soluzione ci sarebbe!

Francesco MapelliDI FRANCESCO MAPELLI

Quello delle residenze fittizie è un tema assai sentito, ormai annosamente, nella realtà castellana. I riflessi, non solo in termini di entrate tributarie, di questo fisiologico e patologico fenomeno, meriterebbero la giusta attenzione, soprattutto da parte dei nostri amministratori, mostratisi sovente pigri a riguardo. Lo status di residente rappresenta un discriminante fondamentale ai fini dell’imposizione Imu e Tari. In particolare, nel primo caso, i possessori di beni immobili non di lusso, che adibiscono gli stessi ad abitazione principale, risiedendovi e dimorandovi abitualmente, godono dell’esenzione totale ai fini dell’imposta municipale propria; nel secondo caso, invece, con il possesso o la detenzione di immobili presso i quali si risiede, si ha una tariffa più bassa, per quanto concerne la tassa sui rifiuti, rispetto alla misura prevista, ben più alta, per i non residenti.

Leggi tutto

politica e palazzo

Caruso e la richiesta di collaborare: il grande bluff

Daniele Marinellidi Daniele Marinelli

È passato più di un anno dall’avvio della stagione di Caruso al governo della città e ci sembra già arrivato il tempo per qualche bilancio di medio periodo. L’amministrazione è parsa per molti versi debole e appannata, persa nelle sue contraddizioni, incapace di entrare in piena connessione con la città e realizzare i presupposti per quella luna di miele che spesso i nuovi sindaci e le nuove amministrazioni stabiliscono – almeno nelle fasi iniziali – con i loro concittadini. Caruso e compagnia pagano in buona parte l’eredità del gruppo storico dal quale provengono: una storia di promesse mancate e di una chiara e manifesta – a volte perfino imbarazzante nel faticoso esercizio dei suoi interpreti – assenza di visione per il futuro di questa città.

Leggi tutto

politica e palazzo

Ospedale: ci avviamo alla chiusura?

Raffaella Dell'Erededi Raffaella Dell’Erede

Il 23 luglio 2016 l’assessore alla Sanità, Silvio Paolucci, annuncia la ratifica del piano sanitario regionale. Dopo innumerevoli contestazioni, il riordino delle reti ospedaliere d’Abruzzo è ormai delineato: con la delibera di giunta regionale del 22 luglio è stato recepito il decreto 55 e cioè il piano di riqualificazione del sistema sanitario regionale contenente il riordino della rete ospedaliera. L’iter descritto permetterà alla regione l’uscita dal commissariamento.

Leggi tutto

società

SOLIDARIETÀ E INTERCULTURA

Luisa Tritonedi luisa tritone

Lo scorso 20 giugno è stata celebrata la "Giornata mondiale del rifugiato", istituita nel 2000 per dare modo di riflettere sulle condizioni di milioni di persone costrette a fuggire dai loro paesi a causa di guerre, persecuzioni e violazioni dei diritti umani. In tutto il mondo si sono svolte manifestazioni e concerti per ricordare i diritti di rifugiati e richiedenti asilo, al fine di migliorare la loro accoglienza e sensibilizzare l’opinione pubblica. L’indifferenza e la scarsa informazione generano solo paura e insicurezza. Viene quindi spontaneo chiedersi cosa si sta facendo qui da noi per facilitare l’integrazione e cosa fanno le istituzioni locali.

Leggi tutto

Altri articoli...

1848
testata giornalistica dell'Associazione "Progetto Comune"
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su :