Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site
  • SANITà, PROGETTO COMUNE ALL'ATTACCO: "MAGGIORANZA ARROGANTE ED IRRESPONSABILE"

    13710513 1755133461422428 8793601836459992680 o

    Ieri, 12 luglio 2019, si è tenuto il Consiglio Comunale straordinario sulla Sanità chiesto in data 27 febbraio 2019 dal gruppo consiliare di opposizione “Progetto Comune”. Nonostante l’argomento meritasse un atteggiamento unitario e conciliante nell’interesse di un intero territorio, l’arroganza del Sindaco e della Presidente del Consiglio, tendenti più all’attacco personale che ad un atteggiamento  attivamente propositivo, ha costretto i consiglieri di opposizione ad abbandonare l’aula prima della conclusione del Consiglio stesso. 

    A fronte di un ordine del giorno che prevedeva  la discussione sulla Sanità altosangrina alla presenza dei Sindaci del territorio, Caruso ha imposto la votazione su un documento preconfezionato e non condiviso che prescinde totalmente dagli interventi e dalle proposte di integrazione dei consiglieri di opposizione e dei Sindaci invitati e intervenuti. Un documento che nessuno aveva letto. Forse solo Sindaco e Presidente del Consiglio.

    Leggi tutto
  • SANITà, PROGETTO COMUNE DEPOSITA RICHIESTA UFFICIALE.

    "RITIRATE LA DELIBERA APPROVATA IN CONSIGLIO E CONVOCATE LA COMMISSIONE SANITà. LE PROPOSTE UNITARIE SI CONDIVIDONO, NON SI IMPONGONO."

     

    WhatsApp Image 2019 07 16 at 12.32.59

     

    Leggi tutto
  • sanità, il consiglio comunale di castel di sangro convocato a l'aquila

    11879118 1487357098230316 7791501802384934035 o

    progetto comune: "fatto positivo che va nella direzione giusta. verificheremo volontà di migliorare la sanità per i cittadini"

    L'incontro convocato lunedì a L'Aquila dall'assessore regionale alla sanità, cui parteciperà l'intero consiglio comunale di Castel di Sangro, è innanzitutto una buona notizia per il territorio, oltre che il riconoscimento del ruolo e dell'impegno che il consiglio comunale della nostra città - pur nella sua dialettica tra maggioranza e opposizione - ha avuto e dovrà avere nella delicata e difficile gestione del tema sanitario. Attendiamo di incontrare l'assessore fiduciosi che si possa aprire una fase di vera e trasparente condivisione con le istituzioni regionali, con l'obiettivo, che crediamo comune, di garantire la salvaguardia ed il potenziamento dell'Ospedale di Castel di Sangro e della sanità sul territorio, da troppo tempo messi in discussione.

    Leggi tutto
  • Videosorveglianza: Progetto Comune scrive al Comitato Imprenditori

    Al Comitato Imprenditori di Castel di Sangro

    Carissimi,

    da molti mesi nella nostra città si percepisce una crescente esigenza di sicurezza, a seguito dei furti e delle attività criminali che hanno creato un clima di giusta preoccupazione da parte dei cittadini. Come noto, fin da subito abbiamo accolto l'iniziativa, sostenuta con grande determinazione anche dal vostro Comitato, di chiedere la realizzazione di un impianto di videosorveglianza cittadino, con l'obiettivo di contribuire alla prevenzione e alla repressione dei reati. Abbiamo quindi favorito, anche in sede di consiglio comunale, l'adozione delle misure e delle iniziative necessarie ad avviare questo importante investimento, per dare una risposta rapida, concreta ed efficace alle ansie e alle preoccupazioni dei cittadini.

    Il confronto pubblico e politico è stato sempre improntato alla massima condivisione intorno a questo comune obiettivo. Per questo da molti mesi chiediamo all'amministrazione comunale di individuare le risorse economiche necessarie a realizzare l'impianto, non potendo contare, almeno per il momento, né sull'iniziativa da parte della società CPL Concordia né sul finanziamento da parte del Governo. Lo abbiamo fatto convinti di interpretare ancora una volta anche il vostro impegno e il sentimento collettivo di tutti i Castellani.

    Leggi tutto

alto sangro

Servizio Civile, presentazione dei progetti a Castel di Sangro

Una nuova, preziosa opportunità per i giovani del territorio interessati ad impiegare un anno in un progetto dall'alto valore culturale e formativo.

Lunedì 12 giugno alle ore 16:00 a Castel di Sangro presso la sede del Centro di Servizio per il Volontariato della provincia dell'Aquila (Via Costa Calda, 1 - ex Palazzo del Principe) è previsto un evento informativo per presentare i nuovi progetti di Servizio Civile a tutti i ragazzi interessati.

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha infatti pubblicato il bando per la selezione di 585 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nella Regione Abruzzo.
Il Centro di Servizio per il Volontariato della provincia dell'Aquila ha ottenuto il riconoscimento di 36 progetti per un totale di 167 volontari da impiegare.

Leggi tutto

politica e palazzo

Campus, la storia (in)finita

Annalisa Garganodi ANNA LISA GARGANO

Sono passati ormai otto anni da quando, a seguito delle verifiche post-sisma dell’Aquila e di San Giuliano, risultò “l’assoluta inadeguatezza” dell’edificio della scuola  media di Castel di Sangro. Otto anni in cui docenti, studenti e collaboratori scolastici hanno dovuto adattarsi agli spazi limitati messi a disposizione dall’Istituto Tecnico Liberatore e rinunciare a palestre, laboratori, sale docenti, servizi sanitari adeguati, in cambio di una maggiore sicurezza del luogo di lavoro.

Tutti noi abbiamo accettato la scelta come ragionevole e condivisibile, confidando nelle capacità dell’amministrazione comunale e nelle rassicurazioni dei sindaci di trovare in tempi brevi una sede definitiva, sicura ed adeguata. Ed intanto sono passati otto anni. Ma cosa è successo in questi otto anni? E, soprattutto, a che punto siamo?    
Grazie all’aiuto del consigliere Carnevale, ho raccolto un po’ di materiale utile per ripercorrere le varie tappe di un progetto ambizioso che, nel corso del tempo, ha subito rimaneggiamenti e sforbiciate passando dal progetto di un campus da 15 milioni di euro al progetto di una scuola media da 4,7 milioni di euro e, forse, di una scuola primaria (ex elementare) da 2,5 milioni. Queste le tappe.

Leggi tutto

alto sangro

Da Bruxelles a Castel di Sangro: proposte di sviluppo

Raffaella Dell'Erededi Raffaella Dell’Erede

Il 19 e 20 dicembre scorso, chi scrive ha partecipato a due giornate di formazione presso il Parlamento Europeo a Bruxelles, organizzate dall’europarlamentare Andrea Cozzolino e che avevano per titolo “Azioni Innovative Urbane”, lanciate dalla Commissione Europea con l’obiettivo di aiutare i centri urbani a cercare e sperimentare soluzioni innovative per rispondere alle esigenze sempre maggiori che le interesseranno nei prossimi anni. Lo scopo finale è quello di far comprendere alle amministrazioni locali l’importanza di conoscere le opportunità offerte dalla Comunità Europea in relazione ad iniziative da misurarsi in base alle esigenze locali, rispondendo, dunque, alla complessità della vita reale. Gli argomenti affrontati sono stati diversi: creazione di lavoro e professionalità nell’economia locale, uso sostenibile del suolo, economia circolare, integrazione di rifugiati e migranti, sostenibilità negli acquisti pubblici, innovazione digitale, quelli dominanti. I temi citati sono quelli legati alle maggiori possibilità di finanziamento europeo.

Leggi tutto

cultura

La neve, i cuoricini e la ciliegina

Duccio Capannadi Duccio Capanna

Giorni fa, sul piccolo grande palcoscenico di Facebook, si è affacciata di prepotenza un’aspra polemica. “Sai che novità!”, diranno molti di voi, e non potrei dar loro torto.  Per farla breve, i fatti: una web-tv locale, che sarebbe meglio definire l’unica web-tv locale, TeleAesse insomma, ha lanciato in rete una notizia molto attuale, visto che eravamo semisommersi da una fitta coltre bianca, secondo la quale lo sgombero della neve dagli spazi circostanti gli edifici dell’istituto Patini-Liberatore aveva incontrato inattese difficoltà causa l’irreperibilità della dirigenza dell’istituto. Nello stesso tempo però tutto era andato per il meglio - avranno trovato aperto? -  e le operazioni si erano svolte ugualmente. Parole pesanti, di quelle che viene da dire: “Ahia. E mo’ come la mettiamo?”.

Leggi tutto

alto sangro

QUI ROCCA5MIGLIA

Mauro Lombardozzidi MAURO LOMBARDOZZI

L'associazione "Pro Rocca" tira le prime somme

L’associazione “Pro Rocca nsdc”, nata per valorizzare Roccacinquemiglia e il suo territorio attraverso la propria attività, compie poco più di un anno e, volendo tirare le prime somme, il bilancio è sicuramente positivo.

Il primo passo fatto, che poi si è rivelato anche il più importante, è stato quello relativo alla creazione di un presepe a dimensioni reali, una manifestazione che ha rivitalizzato la bellissima parte antica di Roccacinquemiglia, a molti ancora semi-sconosciuta, ristrutturata con grande professionalità nell’ultimo decennio ed in attesa di completamento per quanto riguarda alcuni edifici; fra i quali va ricordata la torre campanaria, simbolo indiscusso del paese, in attesa della ricostruzione del tetto, che si spera avverrà il più presto possibile.

La realizzazione del presepe è passata attraverso diverse fasi ed è costata non pochi sacrifici da parte del gruppo lavoro dell’associazione, composto da una quindicina di persone che non si sono risparmiate per mettere in piedi quello che, molto probabilmente, è stato lo spettacolo più bello organizzato a Roccacinquemiglia nell’ultimo ventennio.

Leggi tutto

cultura

Scuola e territorio : un legame indissolubile

Raffaella Dell'Erededi Raffaella Dell’Erede

Siamo a novembre e finalmente nelle scuole abbiamo gli insegnanti. Tutti. È stato un inizio molto difficile a causa di un procedere convulso per le nomine che ha visto la convocazione di insegnanti appartenenti a graduatorie diverse, con destinazioni in certi casi assolutamente inaccettabili, considerando l’età media e lo stipendio percepito e le distanze che in alcuni (e nemmeno pochi) casi hanno superato i 500 chilometri. Tutto ciò ha affaticato il lavoro delle scuole, costrette spesso a porre rimedio a situazioni assurde, con classi che hanno visto per la prima volta gli insegnanti di alcune discipline dopo un mese dall’inizio dell’anno scolastico. Dobbiamo invece ringraziare: i docenti, specialmente quelli del posto, i quali con senso di responsabilità si sono messi a disposizione per sopperire le mancanze; il personale di segreteria, allo stremo per la girandola di convocazioni cui è stato obbligato; la dirigenza, sempre attenta.

Leggi tutto

politica e palazzo

Diciotto mesi di Progetto Comune

Daniele Marinellidi Daniele Marinelli

Quando diciotto mesi fa, dopo una combattuta partita elettorale, ebbe inizio la storia politico-amministrativa del gruppo di Progetto Comune, ai nostri concittadini promettemmo fondamentalmente due cose. La prima: restare uniti, entrando in completa sintonia con i bisogni e le aspettative dei castellani per essere pronti, alla prima occasione utile, a subentrare alla sgangherata maggioranza di Caruso. La seconda: lavorare senza risparmio, dentro e fuori il consiglio comunale, con una opposizione determinata e senza sconti, dinamica e propositiva, imponendo all’amministrazione comunale una pressione concreta e palpabile, come poche volte era accaduto in passato.

Leggi tutto

alto sangro, cultura

“Chi Ricerca Gioca!”: tutti pronti per la quinta edizione

L'Associazione di promozione sociale “Spazio Pieno” si prepara come di consuetudine alla manifestazione sportiva di beneficenza del 24 giugno. A fare da filo rosso un unico nobile obiettivo, quello della ricerca e della prevenzione sul cancro. Tanti i volti dei volontari e mille le idee, inesauribile la grinta e l’energia con cui l’organizzazione si prepara a colorare il pomeriggio di sabato per garantire divertimento a tutta la comunità.

L'associazione, con la collaborazione delle ASD locali, delle palestre e d'insegnanti esperti, si propone di accogliere grandi e piccini presso la Villa Comunale di Castel di Sangro, a partire dalle ore 15.00, in aree attrezzate che coinvolgeranno tutti in svariate attività sportive. 

Leggi tutto

politica e palazzo

Su Ospedale il Sindaco Caruso faccia ciò che gli compete

Giovedì 6 aprile, una delegazione dei consiglieri di Progetto Comune, accompagnata dal segretario del Pd di Castel di Sangro Gaetano Biasella, ha incontrato l’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci. Argomento di discussione il ratificando atto aziendale, in vista del quale il gruppo ha portato la proposta votata all’unanimità l’11 marzo scorso in consiglio comunale e preparata in sede di commissione Sanità, voluta dal gruppo di opposizione.            

«Abbiamo chiesto quest’incontro - dicono i consiglieri di Progetto Comune - per spiegare all’Assessore le ragioni di richieste che si basano sui documenti emanati dalla Regione e sono, pertanto, accoglibili». L’assessore Paolucci ha convenuto sull’aderenza alle norme ed ha dichiarato che presterà particolare attenzione a quanto esposto.

Leggi tutto

politica e palazzo

Ricostruzione e sviluppo economico

Alfredo Fiorittodi Alfredo Fioritto

Nel numero precedente abbiamo avviato una riflessione sulle catastrofi naturali e su come sia possibile prevenirle e attenuarne gli effetti: la preoccupazione delle nostre popolazioni appenniniche è evidente considerando che nell’arco di pochi anni, dal 2009 ad oggi, terremoti di vaste dimensioni e di fortissima intensità hanno ucciso oltre 600 persone e distrutto città, paesi, palazzi, chiese, case ed edifici destinati alle attività economiche. I problemi che si pongono quando, passata la fase dell’emergenza, si deve ricostruire sono enormi e di non facile soluzione.  Si deve, però, fare una premessa: lo Stato italiano ha da sempre scelto di partecipare direttamente (con ingenti risorse economiche) alle fasi delle ricostruzioni successive alle catastrofi. Ci sembra ovvio e naturale ma non è sempre così. Molti stati non intervengono direttamente finanziando la ricostruzione degli edifici privati; ad esempio, in Cile, California, Giappone, Australia, solo per citarne alcuni, i danni provocati dalle catastrofi naturali sono risarciti dalle assicurazioni (se, chi ha perso la casa, era assicurato). Noi europei e, in particolare, noi italiani dimentichiamo spesso la fortuna di vivere in stati dove la solidarietà, il benessere collettivo, la tutela dei diritti hanno ancora un grande valore. Certo, dobbiamo criticare e perseguire le degenerazioni della vita pubblica ma anche ricordare che viviamo nella parte più fortunata del pianeta.

Leggi tutto

politica e palazzo

Domande senza risposta, Prima puntata

Nelle stagioni di crisi economica i cittadini fanno spesso fatica a far quadrare i loro conti e una buona amministrazione pubblica è chiamata a utilizzare tutti gli strumenti che ha a disposizione per  assicurare un’oculata gestione delle risorse. Dall’inizio della consiliatura Progetto Comune rivolge al gruppo di Caruso alcune domande, evocando capitoli che hanno dirette conseguenze sul bilancio della città e sulle tasche dei castellani. Argomenti ormai noti, puntualmente trascurati dalla maggioranza, come gestione delle residenze, canoni e concessioni pubbliche, Pro Loco.

Per ciò che riguarda il primo di questi capitoli, la disinvolta gestione della maggioranza sta arrecando un danno di svariate centinaia di migliaia di euro alle casse comunali. Molte città hanno ormai adottato una strategia di contenimento, verificando la coincidenza tra nuova residenza e dimora abituale e di conseguenza il diritto alle agevolazioni fiscali previste. La politica superficiale e disattenta dell’amministrazione sottrae invece importanti risorse al bilancio comunale, determinando necessariamente un aumento delle tasse o un taglio dei servizi.

Leggi tutto

alto sangro

Emergenza neve

Milena Cencidi milena cenci

L’avevano annunciata da giorni ed è arrivata puntuale. Abbondante e soffice è caduta la neve. In poco tempo ha ricoperto tutto e in poco tempo siamo diventati tutti esperti di “Piano Neve”. Mentre gli addetti ai lavori lavoravano senza sosta per liberare le strade e spargere sale, gruppi di volontari hanno aiutato le persone in difficoltà a spalare la neve e ad uscire di casa. Il 18 gennaio la neve ha iniziato a scendere copiosa dalle 7.30 e siamo usciti di casa con la preoccupazione che una simile nevicata porta inevitabilmente con sé. Le prime polemiche si sono fatte sentire presto e si diceva che la scuola sarebbe dovuta rimanere chiusa. Passano poche ore e un altro evento travolge quella giornata da dimenticare. La terra inizia a tremare. Qualcuno avverte le scosse e in poco tempo gli edifici scolastici vengono fatti evacuare. I genitori, prontamente avvisati, vanno a riprendere i propri figli, che nel frattempo avevano raggiunto i punti di raccolta.   

Leggi tutto

cultura

Meningite: tra allarmismi ingiustificati e realtà

di SERENA PASQUARELLI

Meningite, Meningococco e vaccino sono vocaboli che da qualche mese a questa parte sono sulla bocca di tutti. Ma quanto siamo realmente informati su tale patologia, responsabile della genesi di ingiustificati allarmismi?

Quando parliamo di meningite facciamo attinenza ad un processo infiammatorio a carico delle meningi, che altro non sono che tre foglietti avvolgenti il nostro sistema nervoso centrale, costituito dall’encefalo e dal midollo spinale.

La meningite, ovvero questa infiammazione a carico delle meningi, nella maggior parte dei casi è provocata da un’infezione. Meno comunemente si possono osservare delle meningiti chimiche, secondarie ad irritanti di natura non batterica. 

La meningite infettiva, a sua volta, può essere causata dai batteri, dai virus, dai funghi, dai protozoi e dagli elminti. Tuttavia, le forme più temibili sono quelle di origine batterica e in particolar modo quelle causate dal Meningococco e dallo Pneumococco.

Leggi tutto

politica e palazzo

Terremoti ed etica pubblica (e privata)

Alfredo Fiorittodi Alfredo Fioritto

I recenti e disastrosi terremoti di fine hanno riaperto le solite discussioni che accompagnano tutte le catastrofi: si poteva evitare? chi sono i responsabili? come si possono ridurre i danni? Ormai, purtroppo a intervalli brevi, ricominciamo come se fossimo all’anno zero. Dimentichiamo in fretta. Solo sette anni fa abbiamo pianto i morti dell’Aquila ma abbiamo dimenticato che viviamo in una zona altamente sismica e che, quindi, dobbiamo imparare a convivere con un fenomeno naturale. Il tema della prevenzione e della gestione delle emergenze è complicato e tornerò ad affrontarlo anche nel prossimo numero del giornale. Volevo, però, affrontare un aspetto più generale ma che è strettamente connesso agli eventi sismici: il collegamento tra terremoti e corruzione.

Leggi tutto

Altri articoli...

1848
testata giornalistica dell'Associazione "Progetto Comune"
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su :