Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site

politica e palazzo

Elezioni regionali: #10 domande ai candidati dell’Alto Sangro (4)

7) (a Francesco Di Donato): Chi “temi” di più tra gli altri due candidati dell’Alto Sangro?

Ho grande rispetto per tutti i candidati soprattutto perché l’impegno elettorale comporta enormi sacrifici personali. La cosa che temo di più, è però il fatto di non riuscire a spiegare i miei progetti per questo territorio a tutti gli elettori. Abbiamo tantissime cose da fare e dobbiamo farle in breve tempo perché i cittadini hanno aspettative alte e non vogliamo assolutamente deluderle. E poi temo la dispersione del voto: sono l’unico candidato dell’Alto Sangro che è veramente in corsa per essere eletto e questo territorio, anemico dal punto di vista demografico e ancora una volta vittima delle candidature di servizio, non può permettersi di sbagliare e di sprecare voti che sono decisivi per la mia elezione in Consiglio regionale.

7) (ad Andrea Liberatore): Veniamo al triangolo Udc-Scoccia-Marsilio. Alla presentazione delle liste, l’Udc ha candidato all’ultimo momento Marianna Scoccia, all’insaputa di Marsilio e nonostante il veto posto dagli altri partiti della coalizione. La manovra, alquanto oscura, è stata duramente condannata dallo stesso Marsilio che appresa la notizia ha dichiarato “L’Udc è fuori dalla coalizione”. La vostra lista però è stata ammessa alla partita e sarà regolarmente a sostegno di Marsilio. Cosa succederà nel caso dovesse essere eletta la Scoccia, che corre in tandem con te?

Innanzitutto auguro alla Scoccia i migliori successi elettorali. Che cosa possa succedere nel caso di una sua elezione lo sapremo solo dopo il dieci di febbraio. Ritengo che la questione della lista e dei nomi di Scoccia e di Olivieri sia andata oltre quella doveva essere la giusta attenzione. È stata ingenerosa la strumentalizzazione operata, soprattutto da parte dei nostri avversari. Il passato di Marianna parla chiaro ed è un passato di centrodestra. Sono convinto che faremo un gran risultato e daremo un grosso contributo alla nostra regione.

8) (a Francesco Di Donato): Quale domanda faresti a Giulia Donatelli? Senza esperienza amministrativa, senza formazione politica e accademica, che contributo pensi di dare in Consiglio regionale dove è già molto complesso produrre leggi di qualità?

(ad Andrea Liberatore): Quale domanda faresti a Giulia Donatelli? Nessuna domanda.

9) (a Francesco Di Donato): Quale domanda faresti ad Andrea Liberatore? Dopo la pesante bocciatura alle regionali del 2005 perché hai accettato nuovamente una candidatura di servizio che penalizza solo il nostro territorio?

LIBERATORE RISPONDE: Queste tornata elettorale ha ridato il giusto vigore alle coscienze degli elettori. È stata una bella ed affascinante esperienza, priva di inutili quanto inopportune provocazioni, soprattutto tra i candidati locali. Mi limito, con profondo ossequio, a fare un grosso in bocca al lupo a Francisca Ibarra e a Francesco Di Donato, i quali hanno condiviso con me questo avvincente percorso. Ringrazio la redazione di Noi1848 per la professionalità e l’attenzione mostrata. Un caro saluto.

(ad Andrea Liberatore): Quale domanda faresti a Francesco Di Donato? Nessuna domanda.

10) Chiudiamo con un appello agli elettori.

DI DONATO: Sono ormai quasi 8 anni che guido il Comune di Roccaraso. Sono innamorato del mio lavoro ed ho una grande passione che mi spinge a cercare di dare il meglio per il mio territorio e per la mia gente. Abbiamo ottenuto tanti risultati. Spesso sono stati esaltanti e in alcuni casi avremmo potuto fare meglio. Il presidente Legnini mi ha voluto al suo fianco dal primo giorno, mi ha investito di una responsabilità enorme e mi ha chiesto di rappresentare questo territorio nel prossimo Consiglio regionale. È su quei banchi che si prendono decisioni strategiche per lo sviluppo, per la difesa dei servizi e per la creazione di nuovi posti di lavoro. In quell’aula io porterò i nostri progetti, cercherò di trasformare in provvedimenti normativi le nostre ambizioni, darò voce ai nostri problemi. Siete voi il mio valore aggiunto. La mia spinta contro chi vuole isolarci e gioca partite personali senza speranza che fanno male alla nostra terra. Rispondiamogli, forte. Insieme, ora, possiamo provare a raggiungere un risultato mai centrato da nessuno per dimostrare a tutti che quando vogliamo le cose le sappiamo fare bene. Domenica tutti insieme scriviamo una nuova ed esaltante pagina di storia.

LIBERATORE: Siamo giunti alla fine di questa campagna elettorale. Una campagna dura ed intensa, che ha restituito la giusta coscienza civica e politica a questo territorio. Ho dato tutto me stesso e sarò pronto a ripetermi in consiglio regionale. L’Abruzzo merita il meglio, il nostro territorio merita il meglio. Sono pronto a farmi portavoce di ognuno di voi, custode delle vostre necessità. L’Alto Sangro e gli Altipiani Maggiori d’Abruzzo hanno un’occasione unica: eleggere il primo consigliere regionale del comprensorio. Io sono pronto. Voi sarete pronti. Il 10 febbraio è ormai alle porte. Votate Andrea Liberatore – UDC – Marsilio Presidente.

 

La candidata Giulia Donatelli, impossibilitata a rispondere alle nostre ultime domande, si scusa con la redazione e con i lettori.

Ricordiamo che domenica 10 febbraio i seggi saranno aperti dalle 7 alle 23. Si voterà in un turno unico, senza ballottaggio: vincerà la lista o la coalizione di liste che avrà ottenuto più voti. L’elettore potrà esprimere una sola preferenza per il candidato presidente e una per la lista, non è previsto dunque il voto disgiunto. Per quanto riguarda i consiglieri ogni elettore potrà esprimere due preferenze purché i candidati abbiano sessi diversi e appartengano alla medesima lista. Se ciò non avverrà la seconda preferenza sarà annullata. Ricordiamo, infine, che vi sarà una soglia di sbarramento al 4% per le liste singole e al 2% per quelle coalizzate.

Ringraziamo i candidati per la disponibilità mostrata nel rispondere alle nostre domande. A tutti, un grosso in bocca al lupo!

1848
testata giornalistica dell'Associazione "Progetto Comune"
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su :