Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site

politica e palazzo

Diritto di replica... e di controreplica

Alfredo Fiorittodi Alfredo Fioritto

Tra la pubblicazione del mio articolo sulla Sanità sul sito noi1848.it e la pubblicazione del giornale sono successe alcune cose che meritano un commento.

Ma devo, anzitutto, esprimere una grande soddisfazione per aver avviato una discussione ampia e approfondita su un argomento che riguarda non solo l’Unisanitas e la Parrocchia, ma anche il Comune (e, quindi, tutti i cittadini) sia perché il Comune è socio dell’Unisanitas (attraverso il Consorzio PMI) sia perché l’Unisanitas ha chiesto di acquistare una bella fetta del territorio comunale e perché svolge una funzione importante nella nostra comunità.

In ogni caso, prima l’Unisanitas s.r.l. ha inviato una lettera aperta nella quale mi sarei aspettato risposte pertinenti agli interrogativi posti nel mio articolo anziché un attacco nei confronti della Parrocchia, del Parroco e del Vescovo (colpevoli di aver avviato una procedura di sfratto per morosità); poi è stata pubblicata su Teleaesse una lettera di circa venti dipendenti dell’Unisanitas, indirizzata a politici e politicanti. Immagino che io sia considerato un politicante.

Purtroppo, nomi, cognomi e ruoli non sono così chiari da consentire una risposta individuale. Mi farebbe piacere conoscere le ragioni di chi ha firmato così come quelle di chi non ha firmato (ma sono pronto a un incontro con dipendenti e azienda). A tutti, però, ricordo che il gruppo consiliare di Progetto Comune ha soltanto chiesto un rinvio del punto all’ordine del giorno (quello relativo alla vendita del terreno) nell’ultimo consiglio comunale. Punto aggiunto all’ultimo momento, la cui documentazione istruttoria era stata inviata neppure 24 ore prima del consiglio stesso. A seguito della nostra richiesta il punto è stato, con voto unanime, rinviato. 

Va anche fatto notare che il Sindaco gode di un’ampia maggioranza in consiglio e, quindi, se avesse voluto avrebbe potuto far votare e approvare la proposta. Se non l’ha fatto, o non è sicuro di avere tutti i voti della maggioranza oppure, come crediamo, ritiene che un argomento così importante vada condiviso e approvato anche insieme al gruppo di Progetto Comune.

Piccole precisazioni. Il mio articolo era, ed è, diretto principalmente al Sindaco (“Sindaco da che parte stai?”) che non ha ancora risposto; le mie domande sono fondate e documentate ma nessuno mi ha dato una risposta nel merito.

In conclusione, come capogruppo di Progetto Comune, ritengo mio dovere perseguire l’interesse di tutti i cittadini di Castello e, prima di tutto, garantire il rispetto delle regole (parlo in particolare della vendita del terreno; oggi di questo si discute, ma il principio vale per tutti gli argomenti proposti, perché questo è il ruolo che i cittadini ci hanno affidato). Non siamo assolutamente contrari all’imprenditoria privata, anzi, saremo pronti a collaborare per attuare progetti d’investimento seri e credibili.

Nell’articolo, che abbiamo voluto ri-pubblicare sul numero cartaceo, abbiamo proposto di chiedere un parere all’Autorità Nazionale Anti Corruzione. È una proposta seria e costruttiva ma, forse, non è stata ben compresa: l’ANAC è un’autorità creata per garantire la bontà delle iniziative delle amministrazioni e non deve essere intesa come una minaccia che incombe sugli amministratori.

Un’ultima considerazione, noi siamo pronti a un confronto con chiunque abbia a cuore il destino della Unisanitas/Pax Christi e siamo pronti a collaborare per trovare le soluzioni migliori per garantire servizi adeguati agli utenti della struttura e posti di lavoro ai dipendenti/soci.

1848
testata giornalistica dell'Associazione "Progetto Comune"
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su :