Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site

alto sangro

SANITà, PROGETTO COMUNE ALL'ATTACCO: "MAGGIORANZA ARROGANTE ED IRRESPONSABILE"

13710513 1755133461422428 8793601836459992680 o

Ieri, 12 luglio 2019, si è tenuto il Consiglio Comunale straordinario sulla Sanità chiesto in data 27 febbraio 2019 dal gruppo consiliare di opposizione “Progetto Comune”. Nonostante l’argomento meritasse un atteggiamento unitario e conciliante nell’interesse di un intero territorio, l’arroganza del Sindaco e della Presidente del Consiglio, tendenti più all’attacco personale che ad un atteggiamento  attivamente propositivo, ha costretto i consiglieri di opposizione ad abbandonare l’aula prima della conclusione del Consiglio stesso. 

A fronte di un ordine del giorno che prevedeva  la discussione sulla Sanità altosangrina alla presenza dei Sindaci del territorio, Caruso ha imposto la votazione su un documento preconfezionato e non condiviso che prescinde totalmente dagli interventi e dalle proposte di integrazione dei consiglieri di opposizione e dei Sindaci invitati e intervenuti. Un documento che nessuno aveva letto. Forse solo Sindaco e Presidente del Consiglio.

Leggi tutto

politica e palazzo

sanità, il consiglio comunale di castel di sangro convocato a l'aquila

11879118 1487357098230316 7791501802384934035 o

progetto comune: "fatto positivo che va nella direzione giusta. verificheremo volontà di migliorare la sanità per i cittadini"

L'incontro convocato lunedì a L'Aquila dall'assessore regionale alla sanità, cui parteciperà l'intero consiglio comunale di Castel di Sangro, è innanzitutto una buona notizia per il territorio, oltre che il riconoscimento del ruolo e dell'impegno che il consiglio comunale della nostra città - pur nella sua dialettica tra maggioranza e opposizione - ha avuto e dovrà avere nella delicata e difficile gestione del tema sanitario. Attendiamo di incontrare l'assessore fiduciosi che si possa aprire una fase di vera e trasparente condivisione con le istituzioni regionali, con l'obiettivo, che crediamo comune, di garantire la salvaguardia ed il potenziamento dell'Ospedale di Castel di Sangro e della sanità sul territorio, da troppo tempo messi in discussione.

Leggi tutto

politica e palazzo

Nessuna rinuncia a indennità e staff: Caruso boccia i nostri emendamenti su riduzione costo della mensa e videosorveglianza

13710513 1755133461422428 8793601836459992680 o

Come spesso accade in politica, quando dalle parole si passa ai fatti, la propaganda si infrange contro un muro. Nel consiglio comunale del 24 marzo la maggioranza di Caruso ha bocciato due importanti emendamenti al bilancio preventivo presentati dal gruppo di Progetto Comune, rimangiandosi i precedenti impegni assunti nei confronti dei cittadini.
La prima delle due proposte riguardava la realizzazione di un impianto di videosorveglianza. Da anni Caruso promette inutilmente l’installazione di un sistema di telecamere per prevenire e reprimere i reati commessi nella nostra città. Di fronte alla nostra proposta di creare un fondo di 40.000 euro per realizzare subito l’impianto, l’amministrazione ha detto un secco no, con tanti saluti alla sicurezza dei castellani.
La seconda proposta prevedeva di tagliare massicciamente il contributo che i genitori versano per le mense della scuola per l’infanzia e della scuola primaria, assicurando un risparmio medio, per una famiglia con due figli, fino a 120 euro al mese. Una misura concreta, efficace e percepibile. Per finanziare questa misura si proponeva un sacrificio alla politica, con il taglio del 20% delle indennità degli amministratori (anche questo più volte promesso) e dell’ufficio di staff del Sindaco (12.000 euro di cui non vi è traccia negli ultimi bilanci del Comune).

Leggi tutto

politica e palazzo

Elezioni regionali: #10 domande ai candidati dell’Alto Sangro (4)

7) (a Francesco Di Donato): Chi “temi” di più tra gli altri due candidati dell’Alto Sangro?

Ho grande rispetto per tutti i candidati soprattutto perché l’impegno elettorale comporta enormi sacrifici personali. La cosa che temo di più, è però il fatto di non riuscire a spiegare i miei progetti per questo territorio a tutti gli elettori. Abbiamo tantissime cose da fare e dobbiamo farle in breve tempo perché i cittadini hanno aspettative alte e non vogliamo assolutamente deluderle. E poi temo la dispersione del voto: sono l’unico candidato dell’Alto Sangro che è veramente in corsa per essere eletto e questo territorio, anemico dal punto di vista demografico e ancora una volta vittima delle candidature di servizio, non può permettersi di sbagliare e di sprecare voti che sono decisivi per la mia elezione in Consiglio regionale.

7) (ad Andrea Liberatore): Veniamo al triangolo Udc-Scoccia-Marsilio. Alla presentazione delle liste, l’Udc ha candidato all’ultimo momento Marianna Scoccia, all’insaputa di Marsilio e nonostante il veto posto dagli altri partiti della coalizione. La manovra, alquanto oscura, è stata duramente condannata dallo stesso Marsilio che appresa la notizia ha dichiarato “L’Udc è fuori dalla coalizione”. La vostra lista però è stata ammessa alla partita e sarà regolarmente a sostegno di Marsilio. Cosa succederà nel caso dovesse essere eletta la Scoccia, che corre in tandem con te?

Innanzitutto auguro alla Scoccia i migliori successi elettorali. Che cosa possa succedere nel caso di una sua elezione lo sapremo solo dopo il dieci di febbraio. Ritengo che la questione della lista e dei nomi di Scoccia e di Olivieri sia andata oltre quella doveva essere la giusta attenzione. È stata ingenerosa la strumentalizzazione operata, soprattutto da parte dei nostri avversari. Il passato di Marianna parla chiaro ed è un passato di centrodestra. Sono convinto che faremo un gran risultato e daremo un grosso contributo alla nostra regione.

Leggi tutto

1848
testata giornalistica dell'Associazione "Progetto Comune"
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su :