Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site

cultura

Giovani: il cyberbullismo non è fantascienza

dinennomancodi milena di nenno e luca manco
Il sondaggio: a Castel di Sangro il 32,35% dei ragazzi ha affermato di esser stato umiliato e il 38,5% di sentirsi “triste ogni tanto”

È difficile ormai parlare di piccole realtà isolate rispetto al resto del mondo. Oggi il web non fa differenza tra un piccolo paese e una grande metropoli: le informazioni si diffondono, purtroppo o per fortuna, con la stessa velocità. Il web unisce tutti, ragazzi e adulti, due generazioni che probabilmente avrebbero ben poco da condividere. È evidente come Internet abbia migliorato e velocizzato le nostre vite, ma talvolta è necessario considerare in parallelo i rischi che si corrono, quando sembra difficile la distinzione tra vita online e vita offline.

L'intervista

Duccio Capannadi Duccio Capanna
intervista ad angela caruso.

“La mia intenzione, che ho già anticipato anche ai ragazzi che abbiamo avuto modo di ospitare, è che da questa estate saranno anche loro a condurre questi laboratori. Saranno loro a creare una tipologia didattica da offrire ai bambini più piccoli e accompagnarli in un percorso”. 

Queste parole riassumono in maniera inequivocabile il pensiero di Angela Caruso, dal mese di aprile dello scorso anno alla guida del Museo Civico Aufidenate di Castel di Sangro. L’abbiamo incontrata un venerdì pomeriggio nelle sale del museo, e abbiamo approfittato per rivolgerle qualche domanda.

La Buona Scuola

Intervista di Edoardo Puglielli, docente dell’Istituto Patini Liberatore di Castel Di Sangro, a Cinzia D’Altorio, dirigente scolastico.

La legge “Buona Scuola” produrrà sostanziali trasformazioni. Quali, a suo avviso, sono da considerasi positive?

«La nuova legge ha innanzitutto risvegliato e stimolato in tutti i settori della società un vivo interesse per la scuola e per l’istruzione in generale. Genitori, studenti, cittadini, docenti, pedagogisti ed intellettuali stanno partecipando, anche in maniera vivace, al dibattito sul ruolo e le finalità del sistema educativo. È un fenomeno che non vedevo da anni, e che, a mio avviso, lascia ben sperare per il futuro, perché da tale clima scaturirà sicuramente un rinnovato e più critico interesse per i problemi della formazione. Gli aspetti positivi della legge

...

La neve, i cuoricini e la ciliegina

Duccio Capannadi Duccio Capanna

Giorni fa, sul piccolo grande palcoscenico di Facebook, si è affacciata di prepotenza un’aspra polemica. “Sai che novità!”, diranno molti di voi, e non potrei dar loro torto.  Per farla breve, i fatti: una web-tv locale, che sarebbe meglio definire l’unica web-tv locale, TeleAesse insomma, ha lanciato in rete una notizia molto attuale, visto che eravamo semisommersi da una fitta coltre bianca, secondo la quale lo sgombero della neve dagli spazi circostanti gli edifici dell’istituto Patini-Liberatore aveva incontrato inattese difficoltà causa l’irreperibilità della dirigenza dell’istituto. Nello stesso tempo però tutto era andato per il meglio - avranno trovato aperto? -  e le operazioni si erano

...

La pasta allo scoglio e l'assise civica

Duccio Capannadi Duccio Capanna

Sono nel bel mezzo della mia settimana di ferie quando arriva la chiamata del Direttore: “Duccio, voglio un tuo pezzo per il numero di luglio, e lo voglio subito!”. “Diretto’, ma sto in ferie. Avevo detto che a ‘sto giro stavo fuori e poi, che diamine, proprio mo’? Proprio mo’ che  sto a fa’ la pasta allo sco….”. D’improvviso, l’illuminazione. La pasta allo scoglio, l’ho fatta mille volte e mai mi ero accorto di quante analogie abbia col consiglio comunale!            
Spadello e sorrido. E uno dopo l’altro, come per magia, tutti gli ingredienti vanno al loro posto. Si parte con l’olio: come per ogni portata di pesce non bisogna

...

Meningite: tra allarmismi ingiustificati e realtà

di SERENA PASQUARELLI

Meningite, Meningococco e vaccino sono vocaboli che da qualche mese a questa parte sono sulla bocca di tutti. Ma quanto siamo realmente informati su tale patologia, responsabile della genesi di ingiustificati allarmismi?

Quando parliamo di meningite facciamo attinenza ad un processo infiammatorio a carico delle meningi, che altro non sono che tre foglietti avvolgenti il nostro sistema nervoso centrale, costituito dall’encefalo e dal midollo spinale.

La meningite, ovvero questa infiammazione a carico delle meningi, nella maggior parte dei casi è provocata da un’infezione. Meno comunemente si possono osservare delle meningiti chimiche, secondarie ad irritanti di natura non batterica. 

La meningite infettiva, a sua volta, può essere causata dai batteri, dai virus, dai funghi, dai

...

Raccolta differenziata: dodici mesi, dodici domande

Duccio Capannadi Duccio Capanna

Proprio in questi giorni, un anno fa, partiva la raccolta differenziata su tutto il territorio comunale, al termine di un periodo di prova riservato a una parte delle famiglie castellane. Dopo un anno è tempo di bilanci. La differenziata porta a porta, a dire il vero, non fu accolta in maniera molto benevola dai cittadini. Si ricordano distintamente malumori e sonore sbuffate da parte di molti, e il coro quasi unanime fatto di interrogativi semplici, del tipo: “ch’ema fa, mo’?” o “che è ‘sta novità?”. Fino ad arrivare a veri e propri dubbi amletici: “ma una povera vecchietta che sta sopra alla Civita come fa?”, pronunciati da baldanzosi giovanotti nel fiore degli anni. Sbuffa oggi, brontola domani, bene o male

...

rocca5miglia

Nasce l’associazione culturale “Pro Rocca”.

Intervista al presidente Mauro Lombardozzi.

«Siamo convinti che si possa uscire dallo stato di “rassegnazione” ed inattività»
«Sabato 19 dicembre inaugurazione del presepe a dimensioni reali»

A un’associazione come la nostra non può che far piacere la nascita di altri sodalizi formati dai cittadini. A settembre di quest’anno, a Roccacinquemiglia, è nata l’associazione “Pro Rocca nsdc”. Abbiamo rivolto alcune domande al presidente, Mauro Lombardozzi.

Logo

Scuola e territorio : un legame indissolubile

Raffaella Dell'Erededi Raffaella Dell’Erede

Siamo a novembre e finalmente nelle scuole abbiamo gli insegnanti. Tutti. È stato un inizio molto difficile a causa di un procedere convulso per le nomine che ha visto la convocazione di insegnanti appartenenti a graduatorie diverse, con destinazioni in certi casi assolutamente inaccettabili, considerando l’età media e lo stipendio percepito e le distanze che in alcuni (e nemmeno pochi) casi hanno superato i 500 chilometri. Tutto ciò ha affaticato il lavoro delle scuole, costrette spesso a porre rimedio a situazioni assurde, con classi che hanno visto per la prima volta gli insegnanti di alcune discipline dopo un mese dall’inizio dell’anno scolastico. Dobbiamo invece ringraziare: i docenti, specialmente quelli del posto, i quali con

...

Un archivio storico a Castel di Sangro

Raffaella Dell'Erededi Raffaella Dell’Erede
memoria del passato e opportunità per il futuro

Vincenzo Balzano in “La vita di un Comune del Reame, Castel di Sangro” così scriveva nel lontano 1942, descrivendo il luogo natìo: “Si tratta di una piccola città, posta a una delle principali porte degli Abruzzi, di cui poteva facilitare o proibire l’accesso; e un tal fatto principalmente operò nella massa popolare agente e creantesi la propria vita nella formazione dello spirito, del carattere regionale, nella costituzione ideale della Patria. Sapere le vicende del piccolo angolo che ci vide nascere, sapere chi ci ha vissuto prima di noi e per quali virtù, per quali difetti menò la vita ora più felicemente, ora più infelicemente,

...

When the saints go marching in (lights)

Duccio Capannadi Duccio Capanna

I Santi Cosma e Damiano erano due gemelli che pare curassero i malati gratuitamente e che per questo motivo, vattelapesca perché, furono martirizzati da Diocleziano. Da qui forse prese piede l’attuale usanza, da parte di molti medici, di far pagare profumatamente, e spesso anticipatamente, le proprie prestazioni. Ma questa è un’altra storia. Storia più attuale è senz’altro il fatto che i due fratelli, giustamente, vedano il proprio culto diffuso in buona parte d’Italia, soprattutto al centrosud.

“Chi Ricerca Gioca!”: tutti pronti per la quinta edizione

L'Associazione di promozione sociale “Spazio Pieno” si prepara come di consuetudine alla manifestazione sportiva di beneficenza del 24 giugno. A fare da filo rosso un unico nobile obiettivo, quello della ricerca e della prevenzione sul cancro. Tanti i volti dei volontari e mille le idee, inesauribile la grinta e l’energia con cui l’organizzazione si prepara a colorare il pomeriggio di sabato per garantire divertimento a tutta la comunità.

L'associazione, con la collaborazione delle ASD locali, delle palestre e d'insegnanti esperti, si propone di accogliere grandi e piccini presso la Villa Comunale di Castel di Sangro, a partire dalle ore 15.00, in aree attrezzate che coinvolgeranno tutti in svariate attività sportive. 

“PATINI VIVE NELLA SUA CITTÀ”: PROGETTO COMUNE PRESENTA IL PRIMO MUSEO VIRTUALE DI CASTEL DI SANGRO

Ventitré targhe nei luoghi che hanno ispirato le opere del pittore sangrino.

 

Castel di Sangro, 22 agosto 2016

È stato presentato sabato 20 agosto, presso il Teatro Tosti di Castel di Sangro, il progetto “Patini vive nella sua città”. Si tratta del primo “museo virtuale” della città che nel 1840 diede i natali a Teofilo Patini. Ventitré targhe installate nei luoghi che hanno fatto da sfondo alle tele del pittore, ciascuna delle quali contenente un QR-code che, una volta scansionato da smartphone o tablet, rinvierà al sito www.teofilopatini.org e permetterà di accedere ai contenuti informativi di ogni singola opera.

...

“Patini vivo nella sua Città”: l’iniziativa di Progetto Comune

marinellacristianaDI MARINELLA DI IANNI E CRISTIANA LA SELVA

C’era una volta un giovane castellano che, mandato a studiare Giurisprudenza a Napoli, seguendo le sue naturali inclinazioni più che le decisioni familiari si iscrisse all’Accademia di Belle Arti e, poi, alla facoltà di Lettere. Al momento della scelta della tesi il suo professore, conoscendo la sua provenienza, gli impose di studiare “L’arte di Teofilo Patini”. Pur preferendo gli impressionisti, o i contemporanei come Pollock, accettò la sfida che lo portò su una strada che non avrebbe più abbandonato. Quel ragazzo si chiama Cosimo Savastano.

1848
testata giornalistica dell'Associazione "Progetto Comune"
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su :