Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site

politica e palazzo

Domande senza risposta, Prima puntata

Nelle stagioni di crisi economica i cittadini fanno spesso fatica a far quadrare i loro conti e una buona amministrazione pubblica è chiamata a utilizzare tutti gli strumenti che ha a disposizione per  assicurare un’oculata gestione delle risorse. Dall’inizio della consiliatura Progetto Comune rivolge al gruppo di Caruso alcune domande, evocando capitoli che hanno dirette conseguenze sul bilancio della città e sulle tasche dei castellani. Argomenti ormai noti, puntualmente trascurati dalla maggioranza, come gestione delle residenze, canoni e concessioni pubbliche, Pro Loco.

Per ciò che riguarda il primo di questi capitoli, la disinvolta gestione della maggioranza sta arrecando un danno di svariate centinaia di migliaia di euro alle casse comunali. Molte città hanno ormai adottato una strategia di contenimento, verificando la coincidenza tra nuova residenza e dimora

...

Elezioni regionali: #10 domande ai candidati dell’Alto Sangro (1)

1) Sei uno dei tre candidati del territorio, una breve descrizione per i nostri lettori.

WhatsApp Image 2019 02 05 at 10.56.33DI DONATO: Montagna, studio, moderazione, sport, dialogo, rispetto e lealtà. Potrebbe essere questo il paradigma giusto per presentarmi. Ho 41anni, sono laureato in Giurisprudenza e in Management dello sport e delle imprese sportive. Ho perfezionato la mia formazione accademica frequentando un master in Diritto ed economia dello sport nell’Ue ed un altro master in Management delle imprese sportive. Da 7 anni sono il sindaco di Roccaraso, vivo a Castel di Sangro con la mia compagna Annalisa, sono il presidente del Collegio abruzzese

...

Elezioni regionali: #10 domande ai candidati dell’Alto Sangro (2)

3) Nelle passate elezioni regionali, le candidature locali sono sempre state viste come candidature di servizio, per i più critici candidature "portaborracce", utili solo a portare acqua ai candidati della Marsica e della Valle Peligna. Perché la tua candidatura non dovrebbe essere percepita in questo modo?

WhatsApp Image 2019 02 05 at 10.56.33DI DONATO: Vengo dal mondo dello sport agonistico e sono molto competitivo. Non ho “cambiali” da onorare, non vivo di politica, non ho mai accettato candidature di servizio e non mi piace che il mio territorio finisca su un binario morto. Ho una grande squadra che sta lavorando con me su tutto il territorio provinciale: siamo convinti che arriveremo a Palazzo

...

Elezioni regionali: #10 domande ai candidati dell’Alto Sangro (3)

5) Parliamo della tua campagna elettorale e di costi. Su cosa hai investito e quanto hai speso finora? Hai ricevuto finanziamenti e/o contributi?

DI DONATO: Non sono ancora riuscito a quantificare le spese, ma di certo posso affermare due cose: non ho ricevuto nessun finanziamento o contributo e sono nettamente sotto il limite imposto dalla legge per le spese. Privilegio i rapporti umani e le spese le ho concentrate tutte sul materiale elettorale. Niente spot televisivi e radiofonici, niente cene. Ho puntato sui social, utilizzando il mio profilo e non comprando follower. Sto cercando di contattare tutti i miei elettori personalmente: voglio che mi guardino in faccia, voglio che sentano la mia voce direttamente. Voglio sentire la loro fiducia direttamente, per questo ho macinato chilometri ed ho incontrato i cittadini in quasi tutti i Comuni della provincia dell’Aquila. In ogni caso sarà tutti rendicontato

...

Elezioni regionali: #10 domande ai candidati dell’Alto Sangro (4)

7) (a Francesco Di Donato): Chi “temi” di più tra gli altri due candidati dell’Alto Sangro?

Ho grande rispetto per tutti i candidati soprattutto perché l’impegno elettorale comporta enormi sacrifici personali. La cosa che temo di più, è però il fatto di non riuscire a spiegare i miei progetti per questo territorio a tutti gli elettori. Abbiamo tantissime cose da fare e dobbiamo farle in breve tempo perché i cittadini hanno aspettative alte e non vogliamo assolutamente deluderle. E poi temo la dispersione del voto: sono l’unico candidato dell’Alto Sangro che è veramente in corsa per essere eletto e questo territorio, anemico dal punto di vista demografico e ancora una volta vittima delle candidature di servizio, non può permettersi di sbagliare e di sprecare voti che sono decisivi per la mia elezione in Consiglio

...

Emergenza Ospedale. Aggiornamenti.

L'INCONTRO DEI RAPPRESENTANTI DI PROGETTO COMUNE E DEL PD CON L'ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITA' SILVIO PAOLUCCI.

In seguito ai recenti avvenimenti che hanno visto l’ennesima azione volta al depauperamento del Presidio Ospedaliero di Castel di Sangro, i Consiglieri di “Progetto Comune” hanno ritenuto opportuno un immediato incontro politico con i vertici regionali, al fine di trovare la strada migliore per sospendere quei provvedimenti scellerati che hanno voluto l’interruzione delle attività legate alla chirurgia, ortopedia, traumatologia. Il confronto con l’Assessore alla Sanità Silvio Paolucci si è svolto in Regione, anche grazie all’interessamento del coordinatore del circolo PD di Castel di Sangro, Gaetano Biasella, presente egli stesso insieme al consigliere comunale Raffaella Dell’Erede.

Emergenza Ospedale. Avviso ai Cittadini.

Il gruppo consiliare di Progetto Comune, unitamente all’Associazione omonima, dando seguito a quanto affermato in sede di Consiglio Comunale in data 5 luglio 2016, informa i cittadini dell’Alto Sangro sulla manifestazione pro ospedale.

In seguito ai recenti incontri avuti in sede regionale circa l’attuale situazione sanitaria del nostro territorio e avendo avuto in quella sede notizia di un impegno della Regione nella risoluzione delle difficoltà del nostro presidio ospedaliero, si ritiene opportuno attendere qualche giorno affinché gli organi competenti possano dare risposte certe in merito, cui devono seguire azioni risolutive.

Successivamente ed entro la prossima settimana, il gruppo consiliare e l’Associazione Progetto Comune, si riserveranno ogni azione utile e opportuna in relazione alle decisioni prese dai vertici regionali e

...

FRANZA O SPAGNA...?

Alfredo Fiorittodi Alfredo Fioritto

«Franza o Spagna purché se magna», è il triste proverbio coniato nel ‘500 (la frase è attribuita al Guicciardini) e conosciuto anche all’estero, che identifica quel carattere servile di molti italiani che, pur di avere un vantaggio personale, rinunciano alla libertà di avere una loro opinione, una loro dignità, una loro coerenza.

La storia, che purtroppo non è sempre maestra di vita, ci ricorda di quando i piccoli stati italiani (ducati, principati, signorie), incapaci di unirsi e gelosi delle loro autonomie, si alleavano con l’uno o l’altro potente straniero (Francia o Spagna, appunto) essendo sempre pronti a cambiare alleanza a seconda delle

...

Gaffe di Caruso con i commercianti: solo in sette all’incontro con l’amministrazione

L’amministrazione comunale di Castel di Sangro ci ha ormai abituati a roboanti proclami sistematicamente smentiti dai fatti. La propaganda è ormai da tempo la vera cifra dell’azione di Caruso, lontano dalle vere esigenze dei cittadini. L’ultima beffa in ordine di tempo è toccata ai commercianti. Subito dopo aver presentato in consiglio comunale una fumosa proposta di delibera sul sostegno al mondo del commercio locale, l’amministrazione ha infatti provveduto a convocare una riunione con la categoria. Peccato che l’invito sia stato recapitato soltanto a pochi eletti, tagliando fuori buona parte del mondo del commercio castellano. All’appuntamento, infatti, erano presenti soltanto in sette. Una gaffe clamorosa, seguita da una inevitabile bufera che ha coinvolto il sindaco e gli assessori organizzatori, i quali evidentemente – quand’anche venisse loro riconosciuto il beneficio della buona fede

...

il miraggio del piano regolatore

Diego Carnevaledi diego carnevale

Tra qualche giorno saremo chiamati al pagamento della seconda rata dell’IMU sui terreni edificabili, ovvero quelli che risultano tali in base al Piano Regolatore Generale adottato nell’ormai lontano marzo 2009. Questo Piano Regolatore è stato l’oggetto del desiderio di tanti nel corso degli ultimi vent’anni: non è un caso che tutte le campagne elettorali siano state basate, da parte della maggioranza, su questo strumento. Da ormai sette anni i sindaci - ieri Murolo, oggi Caruso - parlano immancabilmente di un’approvazione imminente, imputando le responsabilità dell’enorme ritardo una volta al Commissario ed un’altra a qualche dirigente della Provincia evidentemente indisposto.

Il patrimonio abbandonato

Diego Carnevaledi diego carnevale

I bilanci dei comuni sono ridotti all’osso, inutile negarlo, e barcamenarsi tra le continue modifiche normative ed i drastici tagli imposti da Roma, cercando di garantire servizi essenziali dignitosi, sarebbe ostico per chiunque. Sono lontani i tempi in cui dalle casse statali, dalla Regione, e dalla Provincia, arrivavano soldi a fiumi. Qualche nostalgico rimpiangerà i bei tempi andati in cui bastava un foglietto di carta per impegnare spese consistenti ed era sufficiente bussare alla porta giusta per ottenere generosi finanziamenti per le attività più disparate; tempi in cui capicorrente, deputati e sottosegretari facevano a gara per finanziare opere e manifestazioni a beneficio dei comuni elettoralmente più fedeli. Di quel periodo di vacche

...

Nessuna rinuncia a indennità e staff: Caruso boccia i nostri emendamenti su riduzione costo della mensa e videosorveglianza

13710513 1755133461422428 8793601836459992680 o

Come spesso accade in politica, quando dalle parole si passa ai fatti, la propaganda si infrange contro un muro. Nel consiglio comunale del 24 marzo la maggioranza di Caruso ha bocciato due importanti emendamenti al bilancio preventivo presentati dal gruppo di Progetto Comune, rimangiandosi i precedenti impegni assunti nei confronti dei cittadini.
La prima delle due proposte riguardava la realizzazione di un impianto di videosorveglianza. Da anni Caruso promette inutilmente l’installazione di un sistema di telecamere per prevenire e reprimere i reati commessi nella nostra città. Di fronte alla nostra proposta di creare un fondo di 40.000 euro per realizzare subito l’impianto,

...

Nominata la Commissione Consiliare per la Sanità

Il Consiglio Comunale dell’8 aprile scorso ha visto l’istituzione della Commissione Consiliare per la Sanità. Ne fanno parte, per il gruppo di “Progetto Comune”, i consiglieri Diego Carnevale e Raffaella Dell’Erede. La maggioranza sarà rappresentata dai consiglieri Luciana Ettorre ed Umberto Murolo. Presidente Michela D’Amico.

Non è un paese per giovani

Daniele Marinellidi Daniele Marinelli

Qualche mese fa campeggiava sugli spazi pubblicitari del Cine Teatro Italia la locandina del film “Non è un paese per giovani”. Qualcuno avrà avuto l’impressione che si trattasse dell’amara e malinconica fotografia della nostra città. In realtà una volta ogni cinque anni, durante la campagna elettorale, i giovani tornano prepotentemente al centro delle attenzioni degli amministratori. Per il breve spazio di poche settimane, come margherite primaverili fioriscono promesse di lavoro; come temporali estivi piovono impegni di ogni genere. E ogni volta, dal giorno dopo, l’alba del nuovo avvenire tramonta nel nulla.

Opere pubbliche: ecco perché il nostro no

Alfredo Fiorittodi Alfredo Fioritto

Ha suscitato qualche perplessità e allarme il nostro voto contrario all’approvazione dell’elenco delle opere pubbliche per i prossimi tre anni presentato dal sindaco Caruso all’ultimo consiglio comunale del 26 aprile. La nostra posizione è stata poi ripresa in un articolo de “il Centro” in cui, forse con un pizzico di malizia, ci si accusa di essere contrari allo sviluppo economico che tali opere porterebbero. Forse occorre chiarire la nostra posizione per evitare le solite strumentalizzazioni da parte della maggioranza.

Primo punto: chi avesse la pazienza di rivedere il video del consiglio (e ce ne vuole tanta) vedrà che la nostra posizione non è di contrarietà

...

Ospedale: ci avviamo alla chiusura?

Raffaella Dell'Erededi Raffaella Dell’Erede

Il 23 luglio 2016 l’assessore alla Sanità, Silvio Paolucci, annuncia la ratifica del piano sanitario regionale. Dopo innumerevoli contestazioni, il riordino delle reti ospedaliere d’Abruzzo è ormai delineato: con la delibera di giunta regionale del 22 luglio è stato recepito il decreto 55 e cioè il piano di riqualificazione del sistema sanitario regionale contenente il riordino della rete ospedaliera. L’iter descritto permetterà alla regione l’uscita dal commissariamento.

Ospedale: i consiglieri di “Progetto Comune” chiedono ai vertici un’adeguata riorganizzazione aziendale.

Siamo alle solite. Con provvedimento non annunciato e, d’altra parte, immediatamente esecutivo, viene sospesa l’attività chirurgica dell’unità operativa di ortopedia, traumatologia, chirurgia generale. Un ulteriore atto messo in essere da dirigenti che non fanno il bene di alcun territorio, nemmeno il proprio.

Da tempo si soffre, a Castel di Sangro: un pronto soccorso che chiede un riconoscimento ufficiale affinché diventi vero e proprio presidio del servizio di emergenza-urgenza; la carenza di cardiologi con il conseguente servizio ridotto; la trasversalizzazione di dipartimenti con Sulmona che, anziché implementazione della rete, è stata intesa come: un presidio ospedaliero (quello di Castel di Sangro) a servizio del Presidio di Sulmona, secondo le necessità di quest’ultimo. La carenza di anestesisti, nonostante un concorso già avviato, ha

...

OSPEDALE: LA REGIONE CI VUOLE BENE

13710513 1755133461422428 8793601836459992680 oAppello ai politici regionali, al direttore generale Asl, al direttore sanitario, ai direttori di dipartimento

La Regione ci vuole bene. Spesso ospitiamo in Alto Sangro illustri politici che vengono a decantarne le bellezze, la capacità attrattiva, l’economia con un PIL che risulta trainante per l’intero Abruzzo. Fra le “industrie” maggiori del territorio va sicuramente annoverato il turismo invernale che, direttamente o con l’indotto, foraggia l’economia altosangrina e non solo. 

Durante il periodo natalizio il nostro ospedale ha lavorato a pieno ritmo, per usare un eufemismo.
Entrare al Pronto Soccorso significava perdersi tra facce note e meno note che

...

Pax Christi, don Eustachio vs Unisanitas Srl: chi ha ragione?

Ladislao Bezpalcodi Ladislao Bezpalko

Negli ultimi giorni si è registrato un caldo scambio epistolare tra don Eustachio Schiappa, legale rappresentante della Parrocchia di San Nicola (proprietaria della “Pax Christi”), e la società Unisanitas srl, affittuaria del fabbricato.

Il tutto è iniziato lunedì 13 novembre 2017, quando don Eustachio ha chiesto al nostro giornale di pubblicare alcune lettere in suo possesso, poi riprese anche dalla testata giornalistica TeleAesse in data 16/11/2017, per meglio chiarire una vicenda che dura ormai da più di un anno.

La risposta della Unisanitas srl non si è fatta attendere: il 16 novembre TeleAesse pubblica sul proprio

...

PRO LOCO

Daniele Marinellidi Daniele Marinelli

EPPUR SI MUOVE...

Parlare di Pro Loco a Castel di Sangro, in una città con una spiccata attitudine al turismo, dovrebbe essere parte di una riflessione sulle iniziative culturali, le manifestazioni e le attività di promozione del territorio. Parlare di Pro Loco a Castel di Sangro significa invece, purtroppo, parlare di bilanci, debiti e banche. La situazione debitoria dell’associazione è fin troppo nota: tanti castellani aspettano da mesi – in alcuni casi da anni – di essere pagati. Progetto Comune da oltre un anno e mezzo propone, inascoltato, di discutere una soluzione possibile.

Di fronte all’irresponsabile attendismo di Caruso, in occasione dell’ultimo consiglio

...
1848
testata giornalistica dell'Associazione "Progetto Comune"
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su :