Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site

società

L’isola ecologica: c’è, ma qualcuno non lo sa

a cura del “Gruppo Ambiente” dell’associazione Progetto Comune

Ti è mai capitato di doverti sbarazzare di un televisore, di un vecchio  materasso o del divano della  nonna? Lo sapevi che a Castel  di Sangro c’è un’area adibita al conferimento dei rifiuti “ingombranti”, assolutamente gratuita, ad uso e consumo dei residenti? L’isola ecologica (Centro di Raccolta Comunale) è un’area adeguatamente attrezzata nella quale i cittadini possono direttamente conferire tutti quei rifiuti che, per loro  natura o tipologia, non possono essere riposti nei contenitori dislocati sul territorio comunale. 

AAA Piano di Emergenza Comunale aggiornasi !

Alessandra Tesonedi ALESSANDRA TESONE

È passato un anno da quando la terra ha tremato nel centro Italia. Ognuno di noi, abitanti di un territorio così simile a quello colpito dal sisma, si è immedesimato nei sentimenti di paura ed impotenza vissuti dalle popolazioni colpite da distruzione e morte. Ancora una volta è emersa chiara la consapevolezza che il nostro territorio, bellissimo e variegato nella sua morfologia e struttura, è frutto di un pianeta che è vivo. La presunzione e l’arroganza dell’uomo nel credere di poter piegare ogni elemento alle proprie futili esigenze è stata ancora una volta spazzata via dalla furia di un evento tanto imprevedibile quanto violento e drammatico nei suoi effetti.

Anywave: spazio di orientamento per i giovani della provincia dell’Aquila

giovani

Il Centro di Servizio per il Volontariato della Provincia dell’Aquila, nel mese di dicembre 2015, ha tenuto a battesimo lo sportello Anywave e il relativo sito internet.

La rete informativa provinciale, realizzata e promossa dai volontari di Servizio Civile nell’ambito del progetto denominato “L’Elefante Imprigionato”, nasce dall’esigenza di offrire una risposta alle richieste provenienti dalle giovani generazioni su vari settori, che vanno dal lavoro alla formazione in Italia e all’estero, dalla cittadinanza attiva alla partecipazione giovanile, dagli eventi al tempo libero.

Castel di Sangro, nasce “Insieme per lo Sport”

Coinvolte sei associazioni sportive locali. La presentazione venerdì primo dicembre al Lavatoio.

CASTEL DI SANGRO – Si chiama “Insieme per lo Sport” e si propone come un nuovo modello di fare sport in Alto Sangro. Il progetto, che sarà presentato venerdì primo dicembre alle 19,00 nella hall dell’hotel Il Lavatoio a Castel di Sangro, nasce con l’obiettivo di diffondere la cultura dello sport e renderlo accessibile a tutti attraverso l’applicazione di tariffe agevolate.  Nel corso dell’evento inaugurale saranno illustrate le attività dell’anno sportivo 2017/2018.

L’iniziativa, messa in piedi da quattro sportivi locali, riunisce sei associazioni sportive dell’Alto Sangro che spontaneamente si sono aggregate condividendo la mission di promuovere l’educazione dei giovani attraverso i

...

coinvolgere

Sharon Pacelladi Sharon Pacella

Quando parliamo del concetto di “giovane” ci riferiamo, allo stesso tempo, ad un liceale, un universitario, un lavoratore, un disoccupato, e a molti altri. Il comun denominatore degli elementi che lo compone è lo sfondo sociale, comunicativo e culturale nel quale essi si collocano.           
Prendendo come esempio un “giovane comune” castellano, chiediamoci se una sua giornata tipo comprenda, oltre gli impegni personali, prospettive di coinvolgimento politico, culturale o sportivo. Proviamo ad immedesimarci in un ragazzo sulla ventina, curioso, intelligente, nel pieno della sua crescita. Gli aggettivi per identificarlo sarebbero molti, ma di certo alcuni non farebbero al caso nostro.

...

Cyberbullismo: intrappolati nella "rete"

Luisa Tritonedi luisa tritone

Internet è diventato un potente mezzo di comunicazione, a volte anche l’unico per qualcuno; la vita quotidiana è talmente connessa alle innumerevoli maglie della Rete, da non permetterci di avere una reale consapevolezza di cosa voglia dire affidare i propri pensieri e le proprie immagini al mondo virtuale.

In particolare le nuove generazioni che, non troppo eufemisticamente, hanno imparato a navigare su internet ancora prima di imparare a camminare,  hanno più dimestichezza con telefoni, pc e tablet che con i giochi all’aria aperta. 

Dall’integrazione all’inclusione scolastica

Alessandra Fisco BNDI ALESSANDRA FISCO

Gli anni più lieti per me partono da quelli delle scuole medie, dove ho trovato un ambiente somigliante a quello della famiglia. Oltre ad attenermi alle regole dello studiare, ho vissuto esperienze positive che mi hanno arricchito la personalità. Del resto l’istituzione scolastica degli anni Settanta si proponeva proprio di assumere “il carattere di una comunità che interagisce con la più vasta comunità sociale e civica” (D.P.R. n. 416/1974), oltre che di quella familiare per tutti e per ciascun ragazzo. L’Italia, quasi unica nazione del mondo, voleva istruire e formare i portatori  di handicap con l’integrazione nelle classi comuni e non più nelle classi differenziali o

...

Dietrofront sul verde pubblico

La villa comunale resta ai Castellani 

Hanno vinto i cittadini. Hanno vinto tutti coloro che credevano e credono fortemente nella difesa del verde pubblico, nella conciliazione tra l’interesse privato, che nelle giuste forme va senz’altro favorito, e l’interesse pubblico, che deve essere il faro di ogni lungimirante azione amministrativa. Nella conferenza dei capigruppo di qualche giorno fa, la Presidente del consiglio comunale di Castel di Sangro ha comunicato al gruppo di Progetto Comune la decisione, da parte della maggioranza, di non riproporre la contestata delibera sulla valorizzazione del verde pubblico, che prevedeva un’ipotesi di concessione demaniale in piena villa comunale: una scelta giunta dopo lo stop al provvedimento chiesto in consiglio comunale

...

E il mercato dove lo metto ?

ambiente e territorio

Due anni di attesa. A tanto ammonta per Castel di Sangro il tempo fin qui intercorso per vedere il mercato settimanale nel suo nuovo luogo di vita.

Il famoso mercato del giovedì, un richiamo non solo castellano ma soprattutto in passato di respiro comprensoriale, era stato infatti indicato nel maggio 2014 come prossimo allo spostamento. Una volontà dell’allora maggioranza volta a “liberare” l’area mercatale posta nella sua quasi interezza su viale Vittoria Colonna e via Cavalieri di Vittorio Veneto.

Una delibera accolta con gioia dai residenti dopo oltre tre decenni d’attesa. Dal maggio 2014 ad oggi ne è però passata di acqua sotto i ponti castellani, ma nulla è cambiato. Un’attesa

...

Giovani e lavoro

Annalisa Garganodi ANNA LISA GARGANO
unire i puntini

Tirocini extracurriculari, apprendistato, Servizio Civile, sostegno all’autoimpiego, Bottega Abruzzo. Sono solo alcune delle misure di politica attiva del lavoro indirizzate ai giovani. Sono finanziate dall’Unione Europea con oltre 31 milioni di euro per l’Abruzzo.

Per alcuni, sono state e rimangono un flop. Per altri, possono essere un inizio o, più semplicemente, un’esperienza da mettere nel cassetto e tirare fuori al momento opportuno. Possono essere il modo per costruire un proprio progetto o, più semplicemente, per mettere sulla bilancia quello che si sa fare e quello che il mercato ci chiede di fare. Possono essere il modo per

...

GIÙ LE MANI DALL’OSPEDALE DI CASTEL DI SANGRO!

Raffaella Dell'Erededi raffaella dell'erede

La situazione del presidio ospedaliero di Castel di Sangro continua a destare preoccupazione presso la cittadinanza. Il recente provvedimento che voleva la soppressione, seppur temporanea, della seconda pronta disponibilità integrativa della guardia medica chirurgica, non è affatto scongiurato. La proposta, che parte dal direttore dell’Unità Operativa, con l’assenso del direttore di dipartimento e viene infine sottoposta al direttore sanitario aziendale, non è stata, di fatto attuata ma nei prossimi giorni continuerà la valutazione da parte della direzione sanitaria aziendale che ne considererà l’applicabilità. Per dovere di chiarezza, bisogna dire che tale guardia medica non ha nulla a che vedere con la

...

INAUGURAZIONE MENSA SCUOLA DELL’INFANZIA: FACCIAMO UN PO’ DI CHIAREZZA

disegno zainetto da colorare 300x300Una grande festa e una bella giornata a Castel di Sangro, in occasione dell’inaugurazione della nuova mensa presso la scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo “Alda Merini”. I lavori hanno interessato l’ampliamento del salone e la realizzazione di un nuovo locale, consentendo finalmente ai giovani ospiti della scuola di mangiare in una sala mensa e non più nella stessa piccola aula in cui giocano e apprendono tutto il giorno.

I castellani sanno bene che le opere appena realizzate erano attese dal personale della scuola e dalle famiglie ormai da molti anni, ma le precedenti amministrazioni non avevano evidentemente considerato l’urgenza di questa situazione. Soltanto adesso, anche

...

La discarica abusiva di Piana Santa Liberata

a cura del gruppo consiliare di progetto comune

Nello stesso momento storico in cui finalmente anche a Castel di Sangro – quasi in coda al gruppo dei Comuni italiani – comincia la stagione della raccolta differenziata “porta a porta”, la questione rifiuti torna prepotentemente alla ribalta, nel modo peggiore possibile.

articolo discarica

Nel corso del mese di aprile, informati da alcuni cittadini, i consiglieri comunali di Progetto Comune hanno potuto verificare l’esistenza – in località Piana Santa Liberata – di una pericolosa e particolarmente estesa discarica abusiva. Le tracce di pneumatici rinvenute nei pressi del sito, unitamente

...

la persona diversamente abile

Alessandra Fisco BNDI ALESSANDRA FISCO

Il “sociale” è, in generale, un interesse collettivo che unisce i consociati facenti parte di una comunità più o meno ampia, articolata in gruppi di età e culture diverse. In alcuni paesi più piccoli, come nel mio, il “sociale” è trattato poco e spesso anche in maniera inadeguata; forse a causa di una diffusa forma mentis poco allenata all’esercizio della visione dell’individuo come soggetto capace di compiere determinate azioni che rientrano nella normale quotidianità. Mi spiego meglio riportando, come esempio, il caso di cui sono protagonista io.

Lettera al mio Sindaco

Annalisa Garganodi ANNA LISA GARGANO

Caro Sindaco,            
devo ammetterlo. Lei è bravissimo a cogliere opportunità e reperire fondi, tra Masterplan e bandi europei, per costruire ponti, piscine e rotatorie. E se valesse l’equazione +finanziamenti = +benessere Castel di Sangro sarebbe davvero un paese in corsa.      
Ma così non è, purtroppo. I ragazzi, appena possono, lasciano Castel di Sangro per costruire altrove il loro futuro, le nostre strade sono tappezzate di cartelli vendesi e affittasi, la maggior parte degli imprenditori non chiude più per caparbietà che per convenienza e sempre più cittadini perdono soldi e dignità davanti

...

Lettera aperta del nuovo presidente Francesco Mapelli

Francesco Mapelli

Cari soci, cari elettori, cari castellani,

è con profondo orgoglio che mi affaccio ai nastri di partenza di questa affascinante avventura. Un’avventura che, nei prossimi tre anni, riempirà le mie giornate di un forte senso di responsabilità e di appartenenza. L’appartenenza ad un gruppo coeso, un gruppo nato nei meandri di un garage, che poco a poco ha saputo ritagliarsi la fiducia e il rispetto di tutti.

L’Altosangro incontra Paolucci e Tordera

Nei locali della comunità montana si è svolto ieri, 20 aprile, il gremitissimo confronto fra i cittadini del territorio altosangrino e l’assessore regionale alla sanità, Silvio Paolucci, affiancato dal neodirettore della Asl 1, Rinaldo Tordera. Dopo le introduzioni di rito, il direttore Tordera è stato il primo a parlare, puntando l’attenzione sulla volontà, da parte della direzione della Asl 1, di non fare differenze fra i cittadini della provincia: tutti devono avere pari dignità nell’assistenza sanitaria. Ha poi continuato dichiarando la necessità di una buona qualità del servizio sanitario da erogare nel nostro territorio, grazie al presidio ospedaliero e ai servizi distrettuali. A seguito dell’intervento del direttore, se ne sono susseguiti altri, da parte di operatori del settore, cittadini, politici locali (presenti numerosi sindaci). 

Migranti: ne vogliamo parlare ?

Annalisa Garganodi ANNA LISA GARGANO
“Il problema accoglienza c’è e non bisogna negarlo. Ma c’è anche la soluzione, bisogna convincersi a farla propria”.

(Matteo Biffoni, delegato Immigrazione dell’Anci, Associazione nazionale comuni italiani)

Oggi nel nostro comprensorio vivono circa 350 migranti di cui 70 nei due centri di Roccacinquemiglia, 130 nei due centri di Roccaraso, 50 ad Alfedena, 50 a Pescasseroli e circa 45 a Villa Scontrone (il centro di Rionero è stato chiuso da poche settimane). In rapporto ai residenti rappresentano circa il 3% della popolazione locale.

Sono per lo più uomini tra i 16 e i 35 anni provenienti dall’Africa Occidentale

...

Non solo legna da ardere

Triroccidi luisa tritone e andrea rocci

Per capire l’importanza di un convegno sull’uso produttivo dei boschi a Castel di Sangro basta fare una passeggiata a Scodanibbio di domenica mattina. Le ferite lasciate dalla conversione ad alto fusto del 2014 sono ancora visibili. L’uso dei trattori ha causato la formazione di profondi solchi, distruggendo angoli di natura incontaminata tipici del sottobosco. Se fossero stati adottati metodi alternativi per il trasporto del legname, come muli o scivoli, ne sarebbe stata tutelata la conservazione. I lettoriricorderanno il taglio non autorizzato di una quercia monumentale, di cui sono ancora ignoti gli autori. La stessa sorte oggi potrebbe toccare al Bosco della Difesa di Santa Lucia, polmone verde a pochi passi dal centro cittadino, poiché la medesima ditta che ha

...

Nove mesi. E una cartolina con sorpresa.

Duccio Capannadi Duccio Capanna

Nove mesi. Tanti ne sono passati da quando mi trovai catapultato, con una decisione maturata in pochi giorni, nell’avventura della campagna elettorale. Un’idea balenata mille volte, mai concretizzata, si materializzò quasi all’improvviso, quando ormai non mi sembrava più nemmeno ipotizzabile. Nove mesi e sembra un secolo. Un’esperienza che terrò sempre ben custodita nel cuore, per farla affiorare di tanto in tanto, sotto forma di ricordi, di immagini nitide, di visi e di persone. In questo momento mi piace pensare alle lunghe passeggiate, tra salotto e cucina, con quattro fogli spiegazzati scritti a mano e l’idea della Piazza. 

  • 1
  • 2
1848
testata giornalistica dell'Associazione "Progetto Comune"
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su :